Due studentesse della Jean Monnet di Mariano tra i vincitori del concorso nazionale FAI

Più informazioni su

Complimenti a Diana Dugo e Sofia Radice della classe IV A Chimico dell’Istituto Jean Monnet di Mariano Comense che hanno realizzato un progetto sul Fontanile di Minoprio a Vertemate con Minoprio selezionato tra i vincitori del Concorso Nazionale Scuola  Secondaria di I Grado “Fatti d’Acqua” indetto dal FAI, Fondo Ambiente Italiano, nell’ambito del progetto educativo “Acqua viva”, realizzato con il sostegno di Ferrero, da anni a fianco della Fondazione nei progetti dedicati alle scuole. .

 

Insieme all’altro concorso del FAI, Torneo del paesaggio, per la scuola secondaria di II grado, sono iniziative importanti, pensate per formare i giovani a una cittadinanza attiva e consapevole e per avvicinare gli studenti, attraverso una metodologia coinvolgente e stimolante, al tema della tutela del paesaggio, inteso come “…territorio espressivo di identità, il cui carattere deriva dall’azione di fattori naturali, umani e dalle loro interrelazioni” (dal Codice dei beni culturali e del paesaggio).

Finalità dei due concorsi, calibrati in base all’età, è quella di portare gli studenti alla conoscenza e alla scoperta del paesaggio d’acqua, sia nel suo aspetto naturale che in quello antropico, così da comprenderne il valore e di conseguenza mettere in atto comportamenti per la sua tutela.

Dopo un lavoro preparatorio, eseguito prendendo spunto dal materiale didattico fornito dal FAI, le classi hanno raccontato i luoghi d’acqua più significativi delle città in cui vivono – fontane, fiumi, antichi lavatoi, coste marine – e hanno preparato progetti per la loro valorizzazione, arricchiti di notizie, interviste sul campo, fotografie, disegni e molto altro.

Gli studenti hanno dimostrato grande sensibilità per lo sviluppo e il miglioramento dei beni del territorio e si sono impegnati con creatività e passione nella realizzazione degli elaborati finali.

Una giuria di esperti ha selezionato i progetti migliori: i vincitori sono stati invitati il 30 maggio scorso ad una speciale giornata di festa ospitata a Villa Necchi Campiglio, Bene del FAI a Milano, con visite guidate e momenti di animazione per i più piccoli.

Tanti i riconoscimenti assegnati: per le squadre del concorso Fatti d’acqua vengono consegnati materiali didattici; il premio speciale “Ferrero” è assegnato a una classe della scuola primaria; la pubblicazione di una storia a fumetti ispirata all’elaborato vincitore costituisce il “premio speciale Topolino”; per i ragazzi del Torneo del paesaggio il FAI ha riservato un soggiorno culturale di due giorni a Milano, culminato con la partecipazione alla cerimonia di premiazione a Villa Necchi.

Più informazioni su