Quantcast

Lunedì del Cinema: in lotta per la vita sul litorale Domiziano, “Il vizio della speranza” foto

Nascere a Castel Volturno, su quel pezzo di litorale campano a metà strada tra Gaeta e Napoli, è diverso che nascere in qualsiasi altro luogo d’Italia. Un territorio che conta venticinquemila abitanti regolari, più venticinquemila clandestini, tra aborti, superstizione cattolica, crimine organizzato bianco e nero, riti voodoo. Questo succede nelle decine di case sulla litoranea Domiziana. Per i Lunedì del Cinema il 13 maggio, Edoardo De Angelis guarda e descrive questo magma potentissimo con il suo talento visionario in “Il vizio della speranza” dando vita a una straordinaria narrazione tra romanzo e reportage.

Figlia di una madre alienata e braccio destro di una lenona eroinomane, Maria traghetta povere anime sul fiume Volturno, prostitute nigeriane che affittano l’utero per sopravvivere e ingrassare la loro miserabile padrona. La parabola di sofferenze e fede nell’amore materno della protagonista Maria si conclude in una scena di natività a ridosso della spiaggia. E la mano del regista, tradita da un anello particolare, che interviene a rimboccare Maria, il suo bimbo e i suoi compagni ancora “umani” mentre sono addormentati, tradisce la presenza di una regia superiore, invisibile e protettrice.

lunedi del cinema il vizio della
Il vizio della speranza, lasciandosi alle spalle le incertezze che a tratti affioravano nel precedente film, si cala completamente nel territorio del Delta di Castel Volturno, ex avamposto balneare della borghesia partenopea e casertana abbandonato in seguito al terremoto e finito progressivamente nelle mani della criminalità organizzata. Un territorio abbandonato dallo Stato dove un’umanità ai limiti sopravvive di nulla e si fatica per ritrovare le regole di una vita comune nel segno della dignità e del lavoro.
De Angelis coglie questo territorio alla fine del mondo con una potenza schiettamente melodrammatica.  Il Delta diventa uno Stige attraversato da anime disperate, che sperano ancora di potere iniziare a vivere lungo i suoi argini. Edoardo De Angelis compone con Il vizio della speranza il suo film più potente e riuscito.

 

Spazio Gloria via Varesina – Como

13 maggio ore 21

IL VIZIO DELLA SPERANZA

di Edoardo De Angelis

Interpreti:  Pina Turco, Massimiliano Rossi, Marina Confalone, Juliet Esey Joseph, Odette Gomis

ITALIA 2018

———————————————

 Ingressi: Intero 7€ – Ridotto 5€ (under 18 – over 65)

Le proiezioni sono riservate ai soci ARCI

Spazio Gloria via Varesina, 72