La svolta

Donna ferita a Musso: l’aggressore è il figlio, lunedì interrogatorio in carcere

Accusato di tentato omicidio, la vittima non ha ancora potuto parlare. Il ragazzo con documento finto.

L’uomo di 32 anni arrestato con l’accusa di aver accoltellato una donna russa di 58 anni con la quale vive a Musso sarebbe in realtà proprio il della vittima. La svolta nell’indagine è arrivata oggi anche se gli accertamenti sono ancora in corso. La donna ferita intanto resta ricoverata in gravi condizioni all’ospedale di Gravedona: ha subito tante ferite in varie parti del corpo dopo un litigio con il ragazzo. Quest’ultimo, dopo aver ferito la donna, è andato in un pub della zona a bere. E li lo hanno poi trovato ed arrestato i carabinieri. Dalle prime informazioni, avrebbe utilizzato un documento falso facendosi passare per cittadino rumeno. IN realtà sarebbe russo come la madre: lui, 32enne, la donna di 58. La vittima non ha ancora potuto rispondere alle domande dei carabinieri: resta in osservazione ed in prognosi riservata

 

Lunedì mattina, nel carcere del Bassone, l’uomo accusato di tentato omicidio sarà interrogato dal giudice per la convalida del fermo.

leggi anche
carabinieri di menaggio posto di blocco sul lago
La follia
La donna ferita a Musso: tentato omicidio, in stato di fermo il compagno
carabinieri notte lampeggianti
La violenza
Musso, donna ferita a casa dal convivente dopo un litigio: prognosi riservata
furgone polizia penitenziaria bassone
L'interrogatorio
Mamma ferita a coltellate in casa:”Non ricordo, ero ubriaco”. E resta in cella
commenta