Quantcast

La donna ferita a Musso: tentato omicidio, in stato di fermo il compagno foto

Questa l'accusa che i carabinieri di Menaggio contestano all'uomo, rumeno, notato in stato di ebbrezza e sporco di sangue. Ora al Bassone.

I Carabinieri della Compagnia di Menaggio hanno arrestato – con l’accusa di tentato omicidio – il compagno della donna russa ferita in modo grave ieri sera a Musso dopo un violento litigio in casa: la donna presentava vistose ferite di arma da taglio, inferte, tra l’altro, con forza. Anche per lo spavento,  non era in grado di spiegarsi compiutamente in italiano: è stata trasportata con urgenza all’ospedale di Gravedona ed Uniti dove è stata subito operata per limitare i danni provocati dalle lesioni ai numerosi vasi sanguigni. Intervento riuscito, è tuttora in prognosi riservata come confermano i sanitari ed i carabinieri.

 

E proprio i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Menaggio, unitamente ai colleghi della Stazione di Dongo, hanno subito esteso serrate ricerche dell’autore: nella notte identificato e fermato un cittadino rumeno, incensurato, che, in stato di evidente ebbrezza e sporco  di sangue, si era dileguato per le vie del citato centro lacustre. Gravi responsabilità per lui, accertato anche da alcuni testimoni diretti che lo hanno visto fuggire da casa

 

L’uomo, nella mattinata odierna, è stato arrestato per il reato di tentato omicidio nei confronti della donna convivente, E’ ora al Bassone, sarà interrogato dal Gip settimana prossima. Restano ignote, per ora, le cause del litigio tra i due.