Piscina chiusa a Muggiò: le Rane Rosa a Varese ed i ragazzi vanno a Monza foto

Trasferte obbligate sabato e domenica per le formazioni della Comonuoto. Coach Tete ammette che con Trieste era meglio forse giocare in casa

Un bel guaio. Imprevisto ed imprevedibile. Ma che ora rischia di pesare non poco su preparazione e gare del prossimo fine settimana. La chiusura della piscina Olimpionica a Muggò – da oggi e per sette giorni – mette a dura prova le formazioni lariane impegnate nei vari campionati. Ne fanno le spese, in particolare, Pallanuoto Como e Comonuoto, costrette entrambe a trovare valide alternative per i loro ragazzi o ragazze. E proprio le Rane Rosa di coach Tete Pozzi avranno forse l’handicap peggiore. La gara contro Trieste, fondamentale per poter risalire in classifica in zona play-off, si disputerà domenica pomeriggio alla piscina di Varese alle 17,30. Soluzione che “accontenta” tutti, ma non convince nessuno. In particolare proprio coach Tete che stasera è in diretta a Sport Magazine (video sopra) per spiegare questa soluzione. “Non c’erano alternative anche perchè loro poi devono rientrare e la trasferta è lunga….” spiega il tecnico comasco.

Il gran derby di Muggiò tra Pallanuoto Como e Comonuoto

 

In “trasferta” – benchè sulla carta la gara è casalinga – anche i ragazzi della Comonuoto. Coach Polacchi ed i suoi giocatori affrontano sabato sera lo scontro diretto che vale tanto – con lo Sturla – alla piscina di Monza. In vasca alle 20,30, orario anche questo decisamente insolito. Ma pure qui alternative possibili zero. Senza dimenticare le difficoltà di questa settimana per gli allenamenti, tutti in piscine di fortuna trovate quà e là dalla società.