Piscine e guai: tuffi vietati alla Sinigaglia e niente allenamenti a Muggiò foto

Un problema tecnico impedisce agli atleti di tuffarsi dalle piattaforme, da domani stop all'attività per una settimana a Muggò

Niente tuffi dalle piattaforme di 3 e 5 metri alla piscina Sinigaglia di Como, struttura utilizzata proprio in questi anni per allenamenti di questa disciplina. Per ora si possono utilizzare solamente i due trampolini laterali dell’impianti, non le piattaforme perchè Ats Insubria ha rilevato un’irregolarità nelle balaustre delle piattaforme, alte 85 centimetri anziché un metro. E questo ha imposto lo stop che molti faticano ad accettare
La piscina Sinigaglia è sotto vincolo di tutela architettonica: ogni intervento sul la struttura deve essere attentamente vagliato dagli esperti della Soprintendenza. Ora loro, assieme ai tecnici di Comune e di Csu, dovranno decidere come poter far ripartire l’attività.

 

Intanto da domani e per tutta la settimana – cruciale per gli impegni agonistici della Comonuoto – resta chiusa la piscina di Muggiò. IN programma lavori di manutenzione straordinaria. Lo stop comporta per le formazioni lariane doversi allenare e poi giocare il prossimo week-end lontane da Como. La formazione femminile delle Rane Rosa, in particolare, deve affrontare la squadra di Trieste in vasca neutra. UN vero peccato e tanta rabbia per coach e giocatrici.