Turate, licenza sospesa per due settimane al bar troppo “rumoroso” foto

Notificato oggi il provvedimento al titolare. Lo scorso fine settimane oltre 300 persone per una promozione alcolica poco gradita dai residenti

Nella mattinata odierna i carabinieri della Stazione di Turate hanno proceduto alla notifica di un provvedimento di sospensione dell’attività di pubblico esercizio a carico del titolare del locale pubblico “Maryrose’s Bar” di via Cavour/angolo via Garibaldi a Turate. Sospensione della licenza per 15 giorni come fanno sapere i militari dalla notifica avvenuta in queste ore.

 

COSA HA PORTATO AL PROVVEDIMENTO

Questo provvedimento di sospensione emesso ai sensi dell’art. 100 del T.U.L.P.S. dal Questore di Como è la naturale conseguenza di una costante attività di controllo dispiegata sul territorio dai Carabinieri della Compagnia di Cantù in generale e di quelli di Turate in particolare, mirata in particolar modo al monitoraggio di tutti quegli esercizi pubblici dove si sono verificati problemi per l’ordine e sicurezza pubblica. A supporto del provvedimento, infatti, un episodio accaduto la notte tra venerdì 12 e sabato 13 aprile: nella circostanza, si è tenuta una festa organizzata dal locale “Maryrose’s bar”, con la quale promuoveva una serata con prezzi convenienti delle bevande somministrate, denominata 1-2-3, dove 1 stava per “cicchetti” a un euro, 2 birre a due euro e 3 cocktail a tre euro.

Tale promozione a prezzi scontati aveva attirato a Turate circa trecento persone che si erano accalcate all’interno e all’esterno del “Maryrose’s bar”, rendendo difficoltosa la circolazione e producendo schiamazzi fino alle 03.00 della notte, disturbando il riposo delle persone. A tutto ciò si deve aggiungere  la mancanza della prevista autorizzazione comunale, dell’agibilità dei luoghi e del certificato di prevenzione incendi. Dopo le ore 22:00, quindi, gli avventori, intenti nel consumo smodato di alcolici e super alcolici, si riversavano sia all’interno che all’esterno del bar, impegnando tutta l’area pedonale prospicente l’esercizio pubblico, creando turbative alla circolazione stradale.  Gli stessi avventori, inoltre, all’interno e all’esterno del locale, attraverso la costituzione di un vero e proprio blocco, hanno ostacolato le consuete operazioni di intervento dei militari dell’Arma dei Carabinieri, inveendo altresì contro questi ultimi con cori tipicamente da stadio, pronunciando nell’occasione frasi dal contenuto pesante, offensivo ed oltraggioso rivolte nei confronti delle Forze di Polizia. Solo la professionalità dei militari di Turate, supportati da unità automontate giunte da altri comandi Carabinieri, ha permesso che la situazione non degenerasse ulteriormente.