Cos’è la smorfia napoletana? Un viaggio nella cultura del sud Italia

Più informazioni su

    Oggi parliamo di smorfia napoletana. Un termine che probabilmente conosci già ma forse, specialmente se non sei di Napoli, non hai mai approfondito più di tanto. Tutti gli italiani sanno a grandi linee cos’è ma in quanti hanno approfondito questo interessante argomento?

     

    Prima di tutto, sapevi che il termine smorfia è legato a Morfeo? Morfeo per chi non lo sapesse è il dio del sonno secondo i Greci. La Smorfia Napoletana è infatti legata ai sogni e per moltissimo tempo questa antica conoscenza è stata tramandata oralmente. Solo in seguito sono iniziate le trascrizioni all’interno del libro.

     

    La smorfia napoletana è la più famosa e molte persone infatti non sanno che esistono moltissimi tipi di smorfie in Italia. C’è per esempio la smorfia siciliana e quella marchigiana. Lo scopo di tutte queste smorfie è quello di rendere il significato dei sogni e le informazioni accessibili anche a chi non sa leggere e scrivere. Ogni numero e disegno infatti ha un significato molto preciso. Ormai però il forte legame che si è instaurato anche con il gioco del lotto è innegabile.

     

    In pratica chi gioca al lotto ha l’abitudine di associare a un sogno un numero compreso tra 1 e 90. Questa pratica ha una tradizione molto lunga alle spalle e la si trova intrinsecamente legata alla cultura napoletana. Alcuni numeri sono particolarmente famosi. Per esempio c’è il morto che parla, associato al numero 48. C’è il 33, gli anni di Cristo. Il 25 che invece è associato al natale e il 90 che è associato alla paura.

     

    Il numero 81 è giocare a cavalli, giocare al lotto è il 33, una partita di calcio è il 50 e più in generale il giocare corrisponde al 79.

     

    La storia della Smorfia Napoletana

     

    Non è molto chiaro come è nata la smorfia napoletana, questo perché le notizie che la riguardano sono piuttosto incerte. C’è per esempio chi la associa alla cabala ebraica che è nota ai più proprio per l’uso che fa della numerologia. Si parla spesso infatti anche di cabala napoletana quando ci si riferisce alla smorfia napoletana.

     

    L’interpretazione dei numeri e dei sogni infatti con la smorfia napoletana è qualcosa di unico, molto grottesco e satirico. Le sue radici sono antiche e risalgono al libro dei sogni e il suo autore è stato Artemidoro di Daldi. Grazie a questo libro le persone potevano iniziare a interpretare i sogni in modo molto semplice.

     

    In ogni caso molti punti sulla sua storia sono ancora incerti. E’ certo invece che nel 1539 è nato il gioco del lotto ma ha dovuto aspettare 171 anni per essere legalizzato. La sua terra d’origine però è Genova. Nonostante è nato a Genova molte persone pensano che sia nato a Napoli, questo più che altro perché tale abitudine si è integrata benissimo nella cultura popolare partenopea.

    Più informazioni su