Lago

Le Vie Ferrate del Comasco. Intervista a Sergio Vecchi di www.ferrate365.it fotogallery

Sulle sponde del Lago di Como c’è un piccolo paradiso per gli amanti di tutti gli sport di montagna che procedono in verticale. Alpinismo, arrampicata e vie ferrate sono di casa nelle montagne delle Prealpi che, partendo dalle sponde del lago, salgono oltre i 2000 metri. Ne abbiamo parlato con Sergio Vecchi che, assieme a 3 amici appassionati di montagna e di verticale, ha lanciato il sito specializzato www.ferrate365.it e ci ha fatto una carrellata delle vie principali nella nostra zona.

La prima volta che venni sulle sponde del Lago di Como in montagna avevo 19 anni e salii sulla Grigna Meridionale con due amici. Da allora ho una passione speciale per queste montagne fatte di una roccia magnifica, guglie che ricordano le dolomiti e paesaggi stupendi con il lago ai loro piedi. Ho percorso tutte le vie ferrate tra Lecco e Como. Vie che offrono grande soddisfazione a chi le percorre sia per l’indubbia qualità della roccia che per la logica con cui questi itinerari sono tracciati” ha spiegato Vecchi.

Sul versante comasco del lago suggerisco di percorrere, in base alle capacità dell’escursionista, la Ferrata Angelino al Monte Generoso oppure la più impegnativa, tuttavia stupenda, Ferrata del Centenario del CAO Como al Monte Grona. Scendendo verso il Triangolo Lariano, gli itinerari a mio avviso che più consiglio sono la Ferrata al Corno di Canzo Occidentale e la Ferrata al Corno Rat per gli appassionati già esperti e in buona forma. Più facile ma non meno bello, il Sentiero Attrezzato al Moregallo. Sul versante Lecchese il numero di vie ferrate è maggiore rispetto al versante comasco. Nei pressi di Lecco è possibile salire al Medale e al Resegone con itinerari molto belli e, talvolta, molto impegnativi. Segnaliamo la Ferrata degli Alpini al Medale e la Ferrata Gamma 1 e Gamma 2 che combinate portano al Resegone con partenza dalla base della funivia. Una nota particolare merita, a mio avviso, la Ferrata della Galleria di Morcate: breve e unica con partenza dal livello del Lago e una vista stupenda sul punto in cui i due bracci del lago si incontrano. Infine, le Grigne sono un reticolo di sentieri e vie ferrate per tutti i gusti”

Un’ultima nota sulla sicurezza. Per percorrere queste vie attrezzate è necessaria l’attrezzatura di sicurezza minima per le escursioni attrezzate che consiste in imbraco da arrampicata, set fa ferrata con due moschettoni e casco di protezione. In aggiunta sono consigliati guanti da arrampicata e calzature idonee (ad esempio scarpe da avvicinamento o scarponi da trekking). Per maggiori informazioni sugli oltre 370 itinerari di vie ferrate presenti in Italia suggeriamo di visitare www.ferrate365.it .

commenta