Gilardoni carico per la nuova stagione: da domani a tutto gas al “Ciocco” foto

Parte la stagione 2019, il pilota comasco con la Hyundai R5. Molta attesa per lui:"Voglio migliorare ancora"

Il conto alla rovescia è partito per il CIR 2019; si conteggiano ormai le ore perché sulle strade toscane della Garfagnana, il Rally del Ciocco aprirà i battenti da domani (venerdì 22 marzo) quando, a Forte dei Marmi, la prima vettura scenderà in strada per la prova spettacolo cittadina nei pressi della celebre “La Capannina”.

kevin gilardoni al rally del ciocco con la nuov a auto

Kevin Gilardoni e Corrado Bonato affronteranno l’importante sfida sulla Hyundai i20 R5 del team piemontese HMI, la stessa che hanno già utilizzato per un paio di volte tra il finire della scorsa stagione e la presente, con la gara test in ValMerula. I due portacolori della scuderia Movisport, dopo il primo anno di transizione su una vettura 4×4 con i grandi del Cir, hanno voglia di mettersi in discussione in un contesto davvero pregiato giacché, alla dipartita di Andreucci e Scandola, ha fatto da contraltare l’ingresso di altri avversari molto forti come gli italiani Rossetti e Basso o gli stranieri Breen e Lindholm.

 

Sono contento di questa ennesima esperienza tricolore che sta per cominciare- racconta Kevin Gilardoni- perché ci metterà a confronto con piloti molto validi; l’obiettivo è quello di migliorare le prestazioni dello scorso anno crescendo di prova in prova. Se siamo qui è merito dei nostri partners, dell’HMI, della Movisport e di Michelin che ci sostengono; intendiamo ringraziarli per la fiducia sperando, ovviamente, di ricambiarli sul campo gara”.
Gilardoni e Bonato, che sulla Hyundai monteranno pneumatici di marca Michelin, partiranno con il numero 10.

 

La corsa toscana come detto inizierà venerdì sera sul lungo mare di Forte dei Marmi e si svilupperà nell’entroterra lucchese dal sabato con le prove di Massa-Sassorosso e Careggine, Renaio e Tereglio “spezzate” dalle spettacolari “Noi Tv” ed “Il Ciocco”, mini prove allestite all’interno della tenuta che da il nome allo stesso rally.