Quantcast
Rebbio, presto una nuova struttura per minori in stato di grave disagio - CiaoComo
Comune como

Rebbio, presto una nuova struttura per minori in stato di grave disagio

La struttura dovrebbe sorgere in via Giussani: tre piani ed un seminterrato per piccoli ospiti. Il vicesindaco:"Grazie alla Caritas".

presentazione colletta alimentare comune di como 2018 maino locatelli manifesti

Nei giorni scorsi il vicesindaco di Como, Alessandra Locatelli insieme al dirigente dei Servizi sociali Giuseppe Ragadali ha incontrato i rappresentanti della Caritas per il nuovo incontro di perfezionamento e valutazione del progetto per la creazione di una casa-multiservizio a Rebbio, in via Giussani. Fin dal primo incontro Caritas ha esposto un progetto mirato ai minori con l’intenzione di collaborare con i Servizi sociali, andando incontro alle esigenze del territorio e ai bisogni rilevati dalle assistenti sociali che se ne occupano.

«Ringraziamo Caritas per la fattiva collaborazione e per aver presentato un progetto flessibile e indirizzato a servizi necessari – commenta Alessandra Locatelli – che sul nostro territorio intendiamo potenziare e sostenere. La presenza di una struttura per l’accoglienza di bambini da 0 a 6 anni e mamme con bambino risponde precisamente ad alcune delle nostre priorità. Negli ultimi anni ci siamo trovati a fronteggiare situazioni di emergenza che hanno obbligato i servizi Sociali a sacrifici economici e di trasferimento rispetto alle risorse economiche e umane a disposizione. Ci auguriamo che questo e altri progetti possano essere un buon punto di incontro e collaborazione reciproca».

La struttura sarà composta da tre piani e da un seminterrato, e ospiterà i seguenti servizi:

– Comunità per minori di età compresa tra 0 e 6 anni
– Comunità di mamme con bambino
– Accoglienza di pronto intervento per minori che il comune deve alloggiare in via urgente
– Appartamenti per l’avvicinamento all’autonomia

I tempi della realizzazione ancora da fissare.

Più informazioni
commenta