Quantcast

Camerlata, brutale aggressione in stazione: calci e spray per prendere il borsello foto

Due egiziani nel mirino di un gruppo di balordi : momenti di paura. Decisiva la segnalazione alla polizia di alcuni passeggeri.

Brutta aggressione alla stazione di via Scalabrini a Camerlata: un uomo, di nazionalità egiziana, picchiato dopo essere stato immobilizzato dallo spray al peperoncino. L’episodio risale a venerdì sera quando il nipote dell’uomo era appena salito sul treno e due giovani si sono avvicinati al ragazzo aggredendolo . Lo zio ha reagito, ma è stato immobilizzato dallo spray spruzzato negli occhi, poi colpito con calci e pugni al volto.

L’egiziano ha cercato di difendersi  anche se in aiuto del ragazzo che gli ha spruzzato lo spray sono arrivati i due giovani che erano appena saliti sul treno. In tre hanno continuato a picchiarlo con calci e pugni cercando di strappargli dalle mani il marsupio. Allarme lanciato da alcuni passeggeri del treno che hanno chiamato la polizia. E gli agenti della Volante, nel giro di pochi minuti, hanno identificato i due autori: sono un 21enne e un 22enne tunisini, irregolari, senza documenti per essere identificati.

I due sono finiti al Bassone, il complice che ha spruzzato lo spray attivamente ricercato dalla polizia. Contusioni per l’egiziano che è stato poi medicato in ospedale per la brutale aggressione subita.