Quantcast
Multa e stop

Cori razzisti dei tifosi ad un avversario, chiusa la curva del Como con il Seregno

La decisione del giudice sportivo per il comportamento di domenica scorsa a Ponte San Pietro. L'arbitro aveva minacciato di sospendere la gara.

Curva del Como chiusa per la gara uinterna con il Seregno del 17 marzo e una multa di 1.800 euro. Tanto sono costati al Como i cori razzisti rivolti da alcuni dei suoi tifosi domanica scorsa a Ponte San Pietro contro un calciatore di colore della formazione bergamasca. I  supporter comaschi presenti allo stadio, a metà del primo tempo hanno rivolto ululati al centrocampista brasiliano Adriano Ferreira Pinto, subito dopo il gol su rigore con cui ha realizzato il momentaneo 1-1. Nonostante la minaccia di sospendere la gara da parte dell’arbitro, diffusa tramite l’altoparlante dello stadio in avvio di ripresa, i cori si sono ripetuti nel secondo tempo da parte di uno sparuto gruppo di sostenitori. Il giudice sportivo lo ha evidenziato nella sua nota diffusa oggi. E per la prossima gara in casa, il derby con il Seregno, la curva lariana sarà chiusa.

 

Più informazioni
commenta