Quantcast

Rapina e violenza al centro massaggi di piazza San Rocco: rimane in carcere foto

Il protagonista non risponde alle domande del giudice: resta al Bassone. L'episodio sabato scorso, fuggito a piedi.

Non risponde. Si è avvalso della facoltà di non dire nulla ed è rimasto in silenzio. Così il giudice dell’udienza preliminare di Como, Carlo Cecchetti, lo ha lasciato al Bassone: si tratta del 46enne comasco arrestato sabato scorso con l’accusa di rapina aggravata e violenza sessuale. Arresto convalidato, l’uomo resta in cella
Era stato bloccato dagli agenti della squadra volante della polizia: secondo le prime ricostruzioni, sarebbe entrato in un centro massaggi di piazza San Rocco, avrebbe minacciato con un coltello la dipendente presente, una giovane donna cinese, facendosi consegnare i 20 euro che c’erano in cassa e poi avrebbe trascinato con forza la donna in una stanza adiacente e l’avrebbe violentata. La vittima è poi riuscita a fuggire e ha chiesto aiuto, suonando ai vicini che hanno chiamato il 112.

 

Il 46enne intanto si è allontanato a piedi. E’ stato rintracciato e bloccato pochi minuti dopo dagli agenti a poca distanza da via Napoleona, ancora in parte svestito e con in mano un paio di forbici.