Rompe il deflettore dell’auto e scappa: la vittima lo fotografa e lo fa fermare foto

E' successo in zona stadio a Como. Protagonista un clandestino del Marocco che in Svizzera ha chiesto asilo.

Ha cercato di rubare da un’auto in sosta in viale Rosselli a Como, vicino al Carrefour per andare a fare la spesa. Sono stati i proprietari, ritornando all’auto, ad accorgersi che all’interno del mezzo vi era un è un uomo e che il vetro deflettore della portiera posteriore sinistra era stato rotto. Lui, sorpreso dai due, scappa subito. Ma la moglie del proprietrio dell’auto riesce anche a scattare delle foto di lui prima che fugga

 

Poco dopo, mentre la coppia si trovava in Questura per sporgere denuncia, la sala operativa della Polizia Locale di Como, riceve una telefonata da parte di una cittadina che comunica la presenza di un soggetto che, con atteggiamento sospetto, si aggira tra le auto in sosta in via Martinelli. Prontamente una pattuglia della Polizia Locale si reca sul posto e lì trova una persona perfettamente corrispondente alla descrizione.

Gli operatori allora fermano il soggetto e lo identificano. Dice di essere del 1984 e di essere del Marocco ed esibisce un Pass d’uscita svizzero, in quanto richiedente asilo nella vicina confederazione elvetica. Da un controllo della zona, gli operatori notano che un’auto parcheggiata nelle vicinanze presenta un danno al deflettore della portiera posteriore sinistra e che nel porta rifiuti sul quale è appoggiato lui, vi era un grosso sasso sul quale erano presenti tracce di cristallo polverizzato. Insospettiti da tutto ciò i due agenti della Polizia Locale chiamano la sala Operativa della Questura per sapere se vi fossero segnalazioni di ricerca riguardo eventuali ulteriori furti con effrazione, su autovettura.

La risposta della Sala Operativa è immediata, così gli agenti della Polizia Locale accompagnano presso gli uffici della Questura l’uomo che corrisponde a quello ritratto nelle foto scattate precedentemente e viene riconosciuto dai proprietari dell’auto danneggiata nel primo pomeriggio in viale Rosselli.

 

Il marocchino è stato quindi denunciato per tentato furto aggravato e per ingresso e soggiorno illegale sul territorio italiano.