Quantcast
Baby-Gang di Como, uno dei fermati esce dalla Comunità:"Non c'entro nulla..." - CiaoComo
Estraneo

Baby-Gang di Como, uno dei fermati esce dalla Comunità:”Non c’entro nulla…”

Ha potuto dimostrare, con riscontri mirati, che era lontano dall'Italia quando i coetanei seminavano terrore e distruzione. Torna dai genitori.

Uno solo dei ragazzini minorenni arrestati con l’accusa di essere uno dei componenti della baby gang di Como è stato rimesso in libertà in queste ore dal Gip del Tribunale dei Minori di Milano. Il giovanissimo, assistito dall’avvocato Fabio Gualdi, è stato l’unico che ha negato ogni addebito e anzi ha precisato che nel periodo in cui i giovanissimi seminavano il terrore tra i coetanei in città, lui era fuori dall’Italia. Affermazioni che sono state poi dimostrate e riscontrate. Da qui la decisione. Il giovane era stato affidato ad una Comunità fuori provincia. Ora è tornato dai genitori.

 

Sono cinque i componenti della baby-gang tuttora in carcere al Beccaria di Milano, altri sei quelli che restano in comunità di recupero e altrettanti infine sottoposti all’obbligo di dimora in casa. Tutti accusati a vario titolo, di rapina, estorsione, furto aggravato, ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni.

leggi anche
polizia portici plinio rapina ragazzi baby-gang agenti in piedi fuori auto
Como-choc
Baby-gang, tavolo di lavoro in Comune. E per tre di loro altri guai in arrivo….
preesnetazione operazione polizia e carabineiri contro baby gang como
Il blitz
Baby-gang di Como, ecco chi sono i componenti: tutti minorenni e pericolosi
polizia portici plinio rapina ragazzi baby-gang agenti in piedi fuori auto
L'operazione
Smantellata la baby-gang del terrore di Como: 17 ragazzi in carcere
commenta