Quantcast

Aprica: le vacanze sulla neve in Valtellina

Più informazioni su

In provincia di Sondrio, quasi al confino con la Svizzera, Aprica è il luogo perfetto per trascorrere le vacanze sulla neve o anche un giorno solo. Con i suoi 1172 m di altezza, Aprica è un luogo dove si incontrano natura e sport. Dal passo dell’Aprica sulle alpi Orobie è possibile ammirare un paesaggio davvero meraviglioso e, nelle giornate più terse, avvistare addirittura il lago di Como. Tanti altri spunti per un weekend sulle nevi e non solo si trovano sul blog di viaggi VacanzeBlog.it

Il comprensorio sciistico tra i più grandi della Lombardia

La rinomanza di questa località è legata soprattutto alle piste da sci che regalano agli appassionati stupendi giornate all’insegna dello sport e del divertimento. Aprica fa, infatti, parte delle località sciistiche più rinomate della Lombardia con oltre 50 km di piste e 22 impianti di risalita. Insomma, gli amanti dello sci alpino qui trovano tutto quello che si possa desiderare. Non c’è modo di annoiarsi con questa vastissima offerta per gli amanti della neve che si trova praticamente tutto l’inverno grazie all’esposizione a nord del versante. Il comprensorio sciistico Aprica-Corteno ha piste per i principianti e anche per gli sciatori più esperti.

Si sale in quota fino a 2300 m dove partono delle piste nere e rosse come il famoso Pistone della Magnolta. Per chi invece vuole godersi la vista, basta andare sulla Superpanoramica del Baradello: 6 chilometri tra i boschi alpini. Per i bambini c’è un intero park all’inizio degli impianti di risalita dove gli istruttori aiutano i neofiti ad avvicinarsi allo sci.

Le specialità culinarie

Tra una pista e l’altra, ci vuole un pit stop per ricaricare le energie e quale modo migliore se non a tavola. Le deliziose pietanze della montagna sono ricche di gusto grazie all’uso di prodotti locali come i formaggi di alpeggio, le erbe spontanee e i salumi affumicati. La polenta è da sempre la grande regina della Valtellina e dalla Val Camonica perciò la si deve per forza assaggiare, magari con qualche intingolo di selvaggina. I pizzoccheri sono il piatto tradizionale che ormai è conosciuto in tutte le regioni, ma solo qui si mangia l’originale.

Non solo sci

Aprica però non è solo sci dato che si possono provare tantissimi altri sport nei mesi freddi. Qui la neve scende copiosa e in assenza di precipitazioni, i cannoni assicurano l’innevamento così la stagione è più lunga. I sentieri percorribili a piedi durante l’estate, innevati si percorrono con le racchette da neve. Per chi vuole un tocco retrò, può mettere ai piedi le ciaspole, cioè le racchette da neve in vimini.

Il Parco regionale delle Orobie è un pezzo di montagna totalmente intatto. In quest’area protetta domina una natura inviolata e pura. Al suo interno l’Osservatorio eco-faunistico alpino è il punto di osservazione da cui avvistare allo stato brado tutta la fauna tipica dell’arco alpino come orsi, lupi, camosci, stambecchi, caprioli, rapaci notturni.

Più informazioni su