Un’altra truffa dello specchietto: scoperto e denunciato 30enne comasco foto

La vittima è una pensionata comasca. Ma lei si rivolge subito ai carabinieri: caso risolto.

Ha finto di aver subito danni al suo cellulare con lo specchietto dell’auto di una pensionata comasca in fase di manovra. Tutto abilmente orchestrato dal 32enne comasco (A.P. le iniziali) che poi è stato rintracciato e denunciato dai carabinieri della compagnia di Como. L’episodio in via Bixio in città dove la donna è stata avvicinata e poi pesantemente ricattata. “Mi ha rotto il vetro del cellulare – avrebbe detto alla malcapitata – con la sua manovra”. Mostrando un cellulare – già rotto in precedenza – come prova di questa sua affermazion e.

Ma la vittima di turno non ci ha creduto. Si è rivolta ai carabinieri convinta di non aver fatto nulla di sbagflikato nella sua manovra. Ed ha fatto bene. I militari in breve sono risaliti a lui e lo hanno denunciato. Aveva chiest 200 euro per la riparazione del telefono. Denunciato per truffa.