Ciserano – Como, tris azzurro per restare in scia al Mantova: immagini e pagelle foto

Cosa è successo oggi in terra bergamasca. Le azioni principali ed i tre gol. Gabrielloni migliore in campo.

Più informazioni su

Il Como vince con autorità sul terreno non facile di Ciserano (0-3), il Mantova replica ad Olginate con tre reti (ad uno). In vetta alla serie D – girone B – resta tutto uguale: Mantova a +2 a due giornate dallo scontro diretto del Sinigaglia. Qui  sopra la festa dei ragazzi davanti ai tifosi arrivati in terra bergamasca a fine gara.

como vince a Ciserano 3-0 azioni e protagonisti

Qui tutto il racconto per immagini della sfida di Ciserano su un campo in buone condizioni anche se con freddo intenso e qualche fiocco di neve nel finale.

Pronti via ed il Como parte fortissimo. Grinte, determinazione, ficcanti azioni. Bene Cicconi dietro alle punte, ottimi anche Celeghin e Raggio in mezzo al campo. Difesa sicura ed attenta. In 20 minuti arrivano due reti.

Il Como insiste, Banchini ha chiesto intensità ed è stato accon tentato. Occasione sui piedi di un positivo Valsecchi, non sfruttata di poco.

Anelli, oggi capitano al posto dello squalificato Gentile, rischia il rosso con questo intervento in mezzo al campo a metà tempo. “Solo” giallo e tante proteste dei bergamaschi.

I padroni di casa hanno un sussulto con il capitano Ghisalberti: conclusione dal limite fuori di poco.

Ripresa con il Como che controlla, gli avversari fanno poco per rendersi insidiosi. Anelli e Borghese fanno buona guardia e respingono tutto, Raggio Garibaldi si danno l’anima e recupera palloni su palloni. Poi da un tiro di Valsecchi, non trattenuto da Lancini, arriva il terzo e definitivo gol. Lo firma ancora Gabrielloni

Nel finale occasione anche sui piedi di un ottimo De Jenno: respinte il portiere.

 

LE PAGELLE DI CIAOCOMO

Tonti 6: voto di stima anche se è stato poco impegnato. Per tenersi caldo ha gridato come un ossesso tutta la gara ed ha battuto rimesse e punizioni nella metà campo. Ordinaria amministrazione.

Di Jenno 6,5: qualità e sostanza sulla fascia sinistra. Spinta costante, attento e preciso.

Anelli 6,5: da qui non si passa. Un baluardo, oggi anche con fascia da capitano. Rischia il “rosso” per un intervento al limite nel finale del primo tempo. Poi precisissimo.

Borghese 7: mezzo punto in più del collega Anelli per il gol che ha sbloccato la partita (cosa non di poco conto). Poi attento e baluardo di testa. Non ne sbaglia una. Vita dura per gli attaccanti bergamaschi

Bovolon 6,5: gara di sostanza e attenzione. Spinge spesso, nel finale spostato in mezzo al campo dopo l’uscita di Celeghin. Uno che vorresti sempre avere in campo. Garanzia

Celeghin 6,5: non un partitone come due settimane fa. Brilla di meno, ma non demerita affatto. Fin troppo “bello” in un campionato fisico come questo. Affidabile

Raggio Garibaldi 7: si è sacrificato tanto, ha recuperato una vagonata di palloni. Importante in mezzo al campo con il passare delle gare. Certezza

Valsecchi 6,5: bene e preciso, ha lavorato tanto sulla fascia destra. Ha avuto una occasione importante nel primo tempo, nella ripresa da un suo tiro è arrivato il terzo gol. Sorpresa (positiva)

Cicconi 7: fosse per noi, lo vorremmo vedere sempre lì in campo. Parte bene, gioca da leader, serve i compagni, mette in difficoltà la difesa. Prezioso e valore aggiunto. Bravo Manuel

Dell’Agnello 6,5: qualcuno deve pure sacrificarsi a prendere botte. Lo fa Simone e ne prende tantissime: gioca per la squadra, dà fiato ai compagni. Sponda ideale per Gabrielloni. Averne di gente così…..

Gabrielloni 7,5: voto più alto per la doppietta. E perchè nel finale corre pure in difesa a recuperare palloni. Grandioso. Bomber di razza, spauracchio per i difensori di Ciserano. E pure lui ne ha prese di botte. Certezza

Toninelli 6: entra per contenere, fa il suo in modo ordinato

Amadio 6,5: bella sorpresa di giornata il ragazzo classe 99. Entra subito in gara, suggerisce e propone giocate interessanti. Da rivedere

Fusi, Bonanno e Ferrari Sv: troppo poco in campo per un giudizio. Alla prossima

 

(Video di Loretta Fasana)

Più informazioni su