La storia

Infastidisce i clienti della Coop e poi aggredisce i poliziotti: finisce in carcere

Tempestiva segnalazione di alcuni clienti. Volante in via Giussani ed arresto del protagonista.

Merito della tempestiva segnalazione di alcuni clienti presenti. Hanno subito allertato la Questura e le Volanti della Polizia in pochi attimi sono arrivati nel parcheggio della Coop di Rebbio, via Giussani. Lì dove, ieri sera, un cittadino marocchino di 22 anni,  è stato poi arrestato per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato.

 

L’immigrato, dopo avert infastidito ripetutamente i clienti si è scagliato contro i poliziotti al loro arrivo. Il ragazzo  si rifiutava poi di fornire i documenti identificativi e di declinare le proprie generalità, e opponeva una vivace resistenza al necessario accompagnamento preso gli Uffici della Questura per essere identificato. Gli operatori lo facevano pertanto salire in macchina a fatica e per tutta risposta l’uomo colpiva con calci e pugni la paratia divisoria in plexiglas della volante, danneggiandola.  Una volta giunti in Questura ancora insulti e minacce fino a colpire con calci la porta delle camere di sicurezza, danneggiandola.

Nella mattinata di oggi, Il Giudice del Tribunale di Como, convalidava l’arresto: il ragazzo ha chiesto i termini a difesa e il giudice ha disposto il suo trasferimento in carcere in attesa del processo. Tanti i suoi precedenti penali alle spalle, da qui la decisione di lascialo in cella prima del giudizio.

Più informazioni
commenta