Quantcast

Giornata della Memoria a Como: ecco tutte le medaglie ai deportati nei lager foto

14 quelle assegnate dal Consiglio dei MInistri, una al Merito civile del Presidente della Repubblica.

Stamattina Como ha celebrato – in anticipo di due giorni – la Giornata della Memoria. Nella cerimonia, alla Biblioteca di Como, sono state consegnate 14 medaglie d’onore ai cittadini italiani, militari e civili, deportati e internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra e ai familiari dei deceduti, conferite dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri agli insigniti residenti in città e in provincia di Como, e una medaglia d’oro al merito civile conferita dal Presidente della Repubblica. In allegato l’elenco completo

giornata della memoria a como cerimonia in comune

 

“MEDAGLIE D’ONORE”

 

  • Pietro AGGIO, deceduto, ritira la figlia Marina, residente a Vercana
  • Umberto ALBONICO, deceduto, ritira il figlio Michele, residente a Como
  • Arturo BIGNUCOLO, residente ad Inverigo
  • Camillo BORZI, deceduto, ritira il figlio Ugo, residente a Sorico
  • Berardo CAMPOMAGNANI, residente a Como
  • Ermanno CASSERA, deceduto, ritira il figlio Alessandro, residente a Vercana
  • Giuseppe CASTIGLIONE, deceduto, ritira il figlio Nunzio, residente a S. Fermo della Battaglia
  • Giovanni DELL’ERA, deceduto, ritira il figlio Achille, residente a Vercana
  • Umberto LONGONI, residente ad Arosio
  • Luigi MINATTA, deceduto, ritira la figlia Teresina, residente a Pianello del Lario
  • Fermo RASERO, deceduto, residente a Sorico ??? ritira il figlio Ugo, residente a Gera Lario ???
  • Dante RASERO, deceduto, residente a Sorico ??? ritira il nipote Ugo, residente a Gera Lario ???
  • Francesco TOZZI, deceduto, ritira il figlio Domenico, residente a Limido Comasco
  • Luigi TRAVI, deceduto, ritira il figlio Francesco, residente a Domaso

 

 “MEDAGLIA D’ORO AL MERITO CIVILE”

 

Alla memoria della Sig.ra Giuseppina Giovanna PANZICA

(figlia Sig.ra Rosaria LUCA residente a Como)

 

Alla manifestazione, con la presenza delle autorità cittadine tra cui il Prefetto Coccia, intervenuti anche diversi studenti delle scuole di Como. Una occasione, per loro, per capire, sapere e cercare di tramandare il significato di questa giornata.

 

 

IL PIRELLONE ILLUMINATO DA “BINARIO 21”

Nelle serate di  sabato 26 e domenica 27 Palazzo Pirelli ospiterà la scritta luminosa “Binario 21”. Con questa iniziativa inizieranno le celebrazioni del Giorno della Memoria in Consiglio regionale, che proseguiranno con la mostra “Viaggio nella Memoria Binario 21” curata dall’associazione Figli della Shoah e si concluderanno domenica 3 febbraio con il concerto “Storie di gente – La musica Klezmer”.

PIRELLONE ILLUMINATO – L’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale ha deciso di sottolineare le celebrazioni del Giorno della Memoria con la scritta luminosa “Binario 21” che comparirà sul grattacielo Pirelli. Si aprirà così la settimana di eventi organizzati nella ricorrenza del 27 gennaio, data scelta dalle Nazioni Unite per ricordare il giorno della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz.

LA MOSTRA “VIAGGIO NELLA MEMORIA” – A partire dalla prossima settimana Palazzo Pirelli ospiterà anche la mostra itinerante “Viaggio nella Memoria-Binario 21”, curata dall’associazione Figli della Shoah e che ricostruisce la storia di alcune delle 605 persone deportate il 30 gennaio 1944 verso il campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau. Il tragico viaggio, il primo di una serie di quindici, avvenne con un treno partito da un binario nascosto sotto la Stazione centrale di Milano diventato oggi il Memoriale della Shoah. La mostra, che verrà inaugurata martedì 29 gennaio alle ore 13, è allestita al piano terra di Palazzo Pirelli e si sofferma sulle vicende della persecuzione antiebraica in Italia. Fino al 15 febbraio, giorno di chiusura dell’esposizione, si sono già prenotate le visite di 15 scolaresche per un totale di oltre 700 ragazzi.

IL CONCERTO – La settimana di celebrazioni si concluderà domenica 3 febbraio con un concerto che si terrà al Belvedere Jannacci (31° piano) alle ore 17 (ingresso dalle 16.15 da via Filzi, 22). Il gruppo #Bravagente Folk Band si esibirà presentando poesie, racconti e musica della tradizione ebraica nello spettacolo “Storie di gente – La musica Klezmer”. L’ingresso è libero ma la prenotazione è obbligatoria tramite il sito:  www.consiglio.regione.lombardia.it.

CELEBRAZIONE ANCHE A VIGGIU’

“Molte famiglie di ebrei percorrevano un sentiero che rappresentò per loro il cammino verso la salvezza. Noi Domenica, 27 Gennaio, lo ripercorreremo tutto. Gli Ebrei arrivavano a Viggiù, provincia di Varese per poi raggiungere la Svizzera attraverso cunicoli di bunker e trincee della Prima Guerra Mondiale. Gli ebrei furono salvati grazie all’operazione segreta OSCAR, ad opera del Cardinale di Milano Schuster. Saremo nei luoghi della missione segreta, accompagnati dai loro scritti. Tutto il cammino narrato”.

Escursione aperta a tutti i cittadini ed a tutta la stampa.

Domenica 27 Gennaio – Ore 9 e 30 – partenza da Viggiù ( Varese)

 

 

LA MEMORIA ANCHE NELLE SALE DELL’UCI CINEMAS

Il 27 e 28 gennaio nelle multisale del Circuito UCI Cinemas arriva Chi Scriverà la Nostra Storia, il documentario diretto da Roberta Grossman e distribuito da Wanted che porta per la prima volta sul grande schermo la storia di Emanuel Ringelblum e dell’archivio di Oyneg Shabes. Oyneg Shabes (“La gioia del Sabato” in yiddish) è il nome in codice del gruppo segreto di giornalisti, ricercatori e capi della comunità, guidati appunto da Ringelblum, che decise di combattere le menzogne e la propaganda dei nazisti con carta e penna anziché con le armi e con la violenza.

Il documentario è narrato da Joan Allen e Adrien Brody e intreccia immagini dei testi d’archivio con nuove interviste e rari filmati arricchiti da ricostruzioni storiche che permettono allo spettatore di essere trasportato all’interno del Ghetto e delle vite di quei coraggiosi combattenti della resistenza.

Le multisala UCI che proietteranno Chi Scriverà la Nostra Storia il 27 gennaio alle 11:00 e il 28 gennaio alle 20:00 sono: UCI Ancona, UCI Arezzo, UCI MilanoFiori, UCI Showville Bari, UCI Bicocca (MI), UCI MilanoFiori, UCI Bolzano, UCI Cagliari, UCI Luxe Campi Bisenzio (FI), UCI Casoria (NA), UCI Certosa (MI), UCI Montano Lucino (CO), UCI Curno (BG), UCI Firenze, UCI Fiume Veneto (PN), UCI Fiumara (GE), il Multisala Gloria by UCI Cinemas, UCI Lissone (MB), UCI Cinepolis Marcianise, UCI Mestre, UCI Moncalieri (TO), UCI Orio, UCI Palermo, UCI Parco Leonardo (RM), UCI Perugia, UCI Pesaro, UCI Pioltello (MI), UCI Porta di Roma, UCI Porto Sant’Elpidio, UCI Reggio Emilia, UCI RomaEst, UCI Romagna Savignano sul Rubicone, UCI Torino Lingotto, UCI Luxe Venezia Marcon, UCI Verona, UCI Villesse.

Quelle che lo proietteranno il 28 gennaio alle 20:00 sono invece: UCI Alessandria, UCI Bicocca (MI), UCI Catania, UCI Showville Bari (BA), UCI Ferrara, UCI Meridiana Casalecchio di Reno (BO), UCI Messina, UCI Molfetta (BA), UCI Piacenza, UCI Red Carpet Matera, UCI Senigallia (AN), UCI Sinalunga, UCI Jesi (AN), UCI Fano (PU), UCI Palariviera (San Benedetto del Tronto), UCI Seven Gioia del Colle (BA), UCI Gualtieri.

Il costo del biglietto per domenica 27 gennaio è di 7 euro per l’intero e 5,50 euro per ridotto e convenzionati. La tariffa prevista per lunedì 28 gennaio è invece pari all’intero e al ridotto festivo.. È possibile acquistare i biglietti presso le casse delle multisale aderenti tramite App gratuita di UCI Cinemas per dispositivi Apple, Android e Windows Phone e sul sito www.ucicinemas.it. I biglietti paper-less acquistati tramite App e i biglietti elettronici acquistati tramite sito danno la possibilità di evitare la file alle casse con –FILA+FILM. Il pubblico può comunque acquistare i biglietti anche tramite il call center (892.960) e le biglietterie automatiche self-service presenti sul posto. Per maggiori informazioni visitare il sito www.ucicinemas.it o la pagina ufficiale di Facebook di UCI Cinemas all’indirizzo: www.facebook.com/ucicinemasitalia. In alternativa contattare il call center al numero 892.960.

SINOSSI – CHI SCRIVERÀ LA NOSTRA STORIA

Nel novembre del 1940 i nazisti rinchiusero 450 mila ebrei nel ghetto di Varsavia. Un gruppo segreto composto da giornalisti, ricercatori e capi della comunità, guidato dallo storico Emanuel Ringelblum e conosciuto con il nome in codice Oyneg Shabes (“La gioia del Sabato” in yiddish), decise di combattere le menzogne e la propaganda dei feroci oppressori con carta e penna anziché con le armi e con la violenza.

Il gruppo ODEON Cinemas Group è il più importante circuito cinematografico europeo e fa capo alla società AMC Entertainment Holdings. In Italia conta 50 strutture multiplex, per un totale di 500 schermi.