Quantcast

Como, piazza San Rocco: giovane somalo arrestato per lo spaccio di droga foto

Gli agenti della Questura lo seguono e trovano le dosi in un sacchetto. Aveva anche un coltello. Il sottosegretario Molteni ed i gambiani espulsi per droga.

Continua a dare risultati importanti l’attività di prevenzione e controllo del territorio svolta dalle Volanti della Polizia di Stato che hanno proceduto all’arresto di un cittadino Somalo del 1994, regolare in Italia

LA RICOSTRUZIONE

Sono le 20 quanto transitando nei pressi di Piazza San Rocco a Como un equipaggio della Squadra Volante nota un ragazzo che, con fare sospetto, alla vista della Polizia cerca di allontanarsi con passo spedito. Gli operatori decidono, allora, di procedere ad un controllo ma, appena si avvicinano, il ragazzo lascia cadere un coltello e un pacchetto di fazzoletti, all’interno del quale sono stati poi rinvenuti circa 9 grammi di sostanza stupefacente.

Alla richiesta dei Poliziotti di fornire spiegazioni, il ragazzo nega di essere il proprietario, ma la sua agitazione non convince i poliziotti che procedono ad un controllo sommario sulla persona rinvenendo una somma di 360,00 euro in banconote di diverso taglio. Accompagnato in Questura per gli accertamenti di rito, è stato poi arrestato per detenzione a fini di spaccio. Ora l’Ufficio Immigrazione valuterà la sua posizione amministrativa.

E sempre ieri sera e sempre in Piazza San Rocco, un altro cittadino straniero H. A. del 99, regolare sul territorio nazionale, è stato segnalato come  assuntore di stupefacenti.

 

IL SOTTOSEGRETARIO MOLTENI E L’ESPULSIONE DEI GAMBIANI ARRESTATI PER SPACCIO

 

Erano stati arrestati per spaccio di droga in un parco pubblico lo scorso 28 novembre a Como: si tratta di tre cittadini gambiani. Due di loro sono finiti nel Cpr di Bari e verranno espulsi. Lo stesso destino di un nigeriano, arrestato a Como e portato in un altro Cpr pochi giorni fa.

 

Dei tre gambiani, uno aveva la protezione umanitaria (poi revocata dalla questura di Como) e gli altri due avevano chiesto la protezione internazionale ottenendo risposta negativa.,“Grazie alle Forze dell’Ordine  e al decreto Salvini verranno espulsi” commenta il sottosegretario all’Interno Nicola Molteni. “Avevamo promesso espulsioni rapide per i delinquenti: lo stiamo facendo. Dalle parole ai fatti”.