Quantcast

Como, ultimo giorno di fatica del 2018. Poi si riparte per la caccia alla capolista foto

La squadra già concentrata sulla rincorsa al Mantova. Ma il 2019 dovrebbe essere anche l'anno della svolta in società

Non si gioca oggi. Ma ci si allena duramente. Ultimo giorno di fatica oggi – in questa domenica 30 dicembre – dell’anno solare 2018 per il Como di mister Banchini. Che da stasera lascerà liberi i giocatori di festeggiare con le rispettive famiglie la fine di un anno importante – anche se non è arrivata la promozione in serie C – e brindare ad un 2019 che molti tifosi si aspettano ancora migliore. Intanto i sono pure dei numeri a dare conforto al Como che chiude l’anno da secondo della classe dietro al Mantova capolista: l’imbattibilità casalinga in tutte le gare disputate nelle due stagioni di D – la prima parte fino a giugno con Andreucci, ora con Banchini – ed un super-portiere come Alessandro Tonti che finora ha incassato solo un gol nelle sette gare disputate fino a qui.

tifosi del como coreografia stadio con gozzano

Il 2019 che inizia martedì dovrebbe essere l’anno del rilancio. In C in particolare. Lo chiedono i tifosi ed i dirigenti. Ma dovrebbe anche essere l’anno della chiarezza a livello societario. Capire, insomma, chi decide e come tra Nicastro – che resta presidente – Felleca (Amministratore delegato) ed il vice presidente Verga. Capire se ci saranno davvero offerte serie per cedere quote e tutta la società oppure andare avanti su questa strada. Insomma, un anno davvero importante. E per chiudere lo facciamo con (video sopra) il saluto della squadra alla curva dopo una delle tante vittorie in casa di questo 2018. Alìè ragazzi, avanti così anche nel nuovo anno…..