Quantcast
Grande prova dell'Hockey Como: i "pirati" in ginocchio ed ora la salvezza - CiaoComo
Netto 6-3

Grande prova dell’Hockey Como: i “pirati” in ginocchio ed ora la salvezza

I ragazzi di Maljov trascinati da Formentini, doppietta di Pirelli. Adesso la seconda fase del torneo per restare in questa categoria.

D’accordo, era l’ultima della stagione regolare e con i giochi già fatti. Ma la determinazione dell’Hockey Como, sul ghiaccio di casa a Casate, lascia ben sperare per la second afase del campionato, quella in cui i lariani di coach Malkov sono chiamati a salvarsi. Questa sera, con un Formentini scatenato e la doppietta di Pirelli, hanno messo sotto i campioni in carica dei Pitares Eppan (Appiano): 6-3 il finale. Bel successo, morale alto per affrontare la seconda fase della stagione.

Risultato Finale: Hockey Como 6 – HC Eppan Pirates 3 (1-2; 2-0; 3-1)

Marcatori: 2’08” Matteo Formentini (Hockey Como), 3’53” Riccardo Tombolato (Hc Eppan Pirates), 11’44” Tobias Ebner (Hc Eppan Pirates); 24’04” Manuel Garnier (Hockey Como), 29’23” Andrea Pirelli (Hockey Como); 40’55” Andrea Pirelli (Hockey Como), 51’50” Alex Bertin (Hockey Como), 56’27” Stefan Unterkofler (Hc Eppan Pirates), 59’48” Riccardo Ambrosoli (Hockey Como).

Hockey Como: 1 Dal Vecchio Fabio (G), 3 Codebò Riccardo (D), 4 Vola Lorenzo (F), 8 Fusini Daniele (F), 9 Bertin Alex (D), 10 Fusini Jacopo (F), 13 Formentini Matteo (F), 14 Ambrosoli Filippo (F) – C, 15 Ambrosoli Riccardo (F), 21 Redi Riccardo (F), 23 Ricca Andrea (D), 28 Paramidani Alessandro (F), 40 Tesini Federico (G), 42 Garnier Manuel (D), 73 Guaita Filippo (F), 77 Pirelli Andrea (F), 89 Ivanov Andrei (F).

Allenatore: Petr Malkov

HC Eppan Pirates: 6 Pichler Hannes (D), 7 Unterkofler Stefan (F), 8 Fabris Daniel (D), 10 Holzner Johannes (D), 19 Unterrainer Stephan (D), 20 Engl Tobias (F), 24 Holzner Johannes (D), 26 Jaitner Philipp (F), 29 Gaiser Thomas (G), 31 Critelli Simone (F), 32 Peiti Simone (G), 44 Siller Markus (D), 50 Spoegler Daniel (F), 61 Peruzzo Daniel (F), 67 Lukas Mair (F), 71 Hofer Maximilian (F), 75 Spitaler Fabian (D), 79 Ebner Tobias (F) – C, 80 Jaitner Alex (F), 85 Scelfo Emanuel (F), 91 Tombolato Riccardo (F),

Allenatore: Tomas Demel.

ARBITRI: Luca Zatta, Simone Soraperra (Cristiano Biacoli, Alberto Plancher)

Note

Tiri totali: 37-50

Penalità: 8-16

L’Hockey Como si presenta al via dell’ultima sfida di regular season ancora senza Meneghini (out per una botta alla mano) e il difensore Riccardo Valli (forfait dell’ultim’ora a causa di una forte influenza). Malkov potrà contare sui giovani dell’Under 19 Vola e Paramidani.

L’ingaggio è vinto subito dagli ospiti ma L’Hockey Como ci prova ad andare in rete dopo pochi secondi con Filippo Guaita che da 3 metri mette a referto il primo tiro della gara. La partenza dei lariani è delle migliori e dopo 2’, grazie a un ottimo assist di Jacopo Fusini, Matteo Formentini va in rete con un bel gol. 1-0 Como dopo 2’. I ragazzi sembrano continuare con la stessa intensità ma al primo power play ospite (Bertin out) subiscono la loro prima rete grazie a un tiro di Tombolato. 1-1 dopo neanche 4’ e tutto da rifare per i biancoblù. Gli ospiti provano ad alzare il ritmo e chiudere gli spazi alle linee lariane. L’Hockey Como sembra tenere a bada degli avversari sulla carta molto pericolosi e infatti le occasioni per provare a passare in vantaggio arrivano, soprattutto quando Jaitner finisce in panca puniti 2’. Ma i ragazzi non concretizzano i 120 secondi di superiorità. A metà drittel la musica sembra cambiare, con l’Eppan che arriva davanti a Tesini con maggiore frequenza; al 12’ arriva il vantaggio ospite firmato da Ebner che da due passi trova l’angolo giusto per gonfiare la rete 1-2. Un minuto più tardi altro power play per i lariani con Siller out: i giallo blu si chiudono bene e riescono a trovare lo spazio anche per rilanciare. Nei 2’ di superiorità solo Ivanov trova un tiro insidioso ma per il resto non si segnala nulla di rilevante per la cronaca. Negli ultimi 5’ i lariani si fanno vedere nel terzo offensivo, ma fino alla fine drittel il punteggio resta invariato, nonostante il terzo power play in 20’ (out ancora Siller quando sul cronometro sono passati 17’28”).

Il secondo drittel inizia con gli alto atesini padroni del disco e della pista. Jaitner e Tombolato danno subito un bel da fare a Tesini che chiude lo specchio della porta. Replica dopo 2’ Pichler dalla blu, ma il n. 40 lariano ferma il disco con le protezioni inferiori. Critelli regala 2’ di superiorità ai comaschi che si precipitano subito nel terzo offensivo: sembra essere la volta buona per passare in vantaggio con Bertin ma Gaiser respinger. E’ solo questioni di secondi e Manuel Garnier trova uno spazio di luce per infilare il puck 2-2. Parità nel punteggio e parità di uomini in pista, ma soprattutto equilibrio tra le due squadre in pista. Quando Appiano al 28’ prova a chiudere i ragazzi di Malkov nel terzo difensivo ne viene fuori un ottimo contropiede di Ricca e Formentini che, davanti al portiere ospite, serve Andrea Pirelli per la rete del 3-2. Como di nuovo in vantaggio. J. Fusini viene invitato dagli arbitri ad accomodarsi in gabbia, ma la superiorità questa volta non sembra pesare, anzi i comaschi non mollano un centimetro, mentre gli avversari sembrano annichiliti dalla formazione capitanata da F. Ambrosoli. Formentini 1’ dopo in contropiede ha la possibilità di allungare il distacco dagli avversari ma il puck si ferma sul gambale di Gaiser. Ivanov al 31’ si mangia una rete già fatta davanti all’estremo difensore ospite, cosa che fanno anche i fratelli Ambrosoli una manciata di secondi dopo. Negli ultimi 5’ i Pirati provano a costruire qualcosa di concreto, ma dall’altra parte l’Hockey Como non sembra aver voglia di lasciare sulla pista il vantaggio. L’ultima grossa occasione arriva al 37’ quando Ebner è chiamato dagli arbitri a scontare 2’ di penalità. Ivanov, Bertin e Formentini ci provano ma le squadre rientrano nello spogliatoio sul risultato di 3-2.

Il terzo e ultimo drittel inizia bene per l’Hockey Como che attacca fin da subito la porta ospite. Trascorrono solo 55” e la formazione lariana trova il gol del 4-2 con Andrea Pirelli. Appiano sembra voler uscire da questa situazione con i propri attaccanti ma questa sera la linea difensiva contiene bene la forza dei Campioni in carica. Dal 45’ gli ospiti crescono di intensità e gioco, costringendo la formazione di Malkov a chiudersi davanti a Tesini. Jaitner e Spitaler si inventano di tutto per accorciare le distanze, mentre dall’altra parte solo Vola e Garnier trovano lo specchio della porta prima del giro di boa dell’ultimo periodo. Gli ultimi 10’ iniziano con i tiri di Tombolato e Jaitner, ma il trend della gara torna decisamente a favore dell’Hockey Como. Quando i ragazzi di Malkov si trovano in 5 vs 3 escono dalla propria metà campo e trovano con Bertin il centro del 5-2. Alex è bravo a colpire forte il disco dalla linea blu e trafiggere ancora Gaiser. Mancano ancora 8 minuti alla sirena. La partita sembra ormai mettersi bene quando Unterkofler finisce in panca puniti. Al rientro in pista del giocatore gialloblù il punteggio è invariato ma è proprio il n.7 ad accorciare le distanze quando sul cronometro mancano 3’33”. 5-3. Guaita finisce in panca puniti e così per i lariani iniziano 150 secondi di pura sofferenza. Appiano inizia il tiro al bersaglio, Tesini si dimostra ancora una volta portiere di valore e al rientro in pista di Filippo il risultato è ancora di 5-3 per i lariani. Demel chiama time out e prova a togliere il portiere per rischiare il tutto per tutto, ma quando il disco finisce sulla stecca di Ivanov e arriva a R. Ambrosoli il risultato cambia di nuovo 6-3 finale e Hockey Como che si fa un bel regalo di Natale in vista della seconda fase.

commenta