Quantcast

La scomparsa di Mattia, altro appello della famiglia. Ed i sub nel lago ghiacciato foto

I familiari convinti:"Non se n'è andato, dobbiamo trovarlo insieme". Ricerche dei militari in queste ore.

Un nuovo appello dei familiari di Mattia Mingarelli con nuovo foto del ragazzo di Albavilla, 30enne, scomparso da ormai 12 giorni in Valmalenco. E mentre i sommozzatori dei carabinieri anche oggi hanno avviato ricerche nel lago ghiacciato della zona (il Palù) – a quota 1900 metri – per cercare di capire se il ragazzo può essere finito in acqua, magari per un improvviso malore, ecco che spunta sul web un nuovo – condiviso al massimo – appello dei familiari e della sorella. LO riportiamo in modo integrale qui sotto
[VI CHIEDIAMO ANCORA AIUTO] Questo è un appello per cercare di fare chiarezza sulla SPARIZIONE del nostro Tia!
Qualche giornale ha ipotizzato che abbia fatto un brutto gesto o che si sia allontanato di sua spontanea volontà! 
Chi lo conosce sà che non e’ assolutamente possibile! 
Chiedo cortesemente alla stampa, ai giornalisti , a tutti i professionisti che operano nella comunicazione e soprattutto a ognuno di VOI di avvicinarsi al caso per cercare di avere più informazioni possibili!Mattia non se n’è andato, me l’ha portato via qualcuno e tutti noi vogliamo sapere cosa è successo veramente e ritrovarlo!

Confido nella condivisione di questo post e nella vostra collaborazione!

Qualsiasi informazione che vi possa sembrare utile non esitate a contattare la sorella di Mattia Elisa Mingarelli

ABBIAMO BISOGNO DI TUTTI, INSIEME POSSIAMO E DOBBIAMO TROVARLO!
#TROVIAMOMATTIA