Valmulini, da oggi ancora più corse per la navetta. Ma le code restano un incubo… foto

Una consolazione – se la vogliamo chiamare così’ – è stata che dopo tanti anni di inviti qualcosa si è mosso. E ieri pomeriggio alle 17 l’autosilo della Valmulini era pieno come non succedeva dai tempi del vicino ospedale Sant’Anna. Consolazione si diceva perchè poi il resto è stato un incubo vero. Difficoltà da tutte le parti per spostarsi da una parte all’altra di Como. Migliaia di auto, anche i bus hanno faticato a destreggiarsi nel traffico. La nevetta dall’autosilo della Valmulini ha funzionato a tutto spiano, avanti ed indietro con migliaia di persone a bordo. E da oggi – come confermano comune ed Asf – il servisio sarà ancora potenziato.

autosilo valmulini como da esterno

E se tanti – finalmente – hanno capito che in questi giorni di cicembre conviene fare così (lasciare l’auto sll’autosilo e poi salire sulla navetta), non tutti hanno afferrato il concetto da altre parti. Lazzago (per il treno) e Cernobbio (per il battello). Resta vaido l’invito per oggi, altra gornata che rischia di diventare caotica come quella di ieri. Forse ancora peggio: corsa ai regali, poi le luci della Città dei balocchi da ammirare, una Como sempre più piena di gente e di iniziative per il Natale. Insomma, si. L’invito è di lasciare l’auto fuori dal centro. Anche ieri, tra l’altro, fioccate decine di multe per vetture lasciare da ogni parte.

Caos sulle strade, certo, ma anche in centro. Nel pomeriggio spostarsi a piedi è stato davvero difficile.