Quantcast

La grande festa dello sport comasco: il Panathlon premia i gesti da imitare fotogallery

Sono quelli di Fancellu e della Libertas San Bartolomeo. Ma anche di un grande campione come Antonello Riva.

La cerimonia si è svolta in una Villa del Grumello gremitissima questa mattina. Imprenditori e dirigenti sportivi, ma anche amministratori e responsabili del Panathlon Como: tutti assieme stamane per celebrare i premi del fair-play che nello sport sembrano davvero sempre più rari. Eppure ci sono. E merito del Panathlon e del suo presidente Mojoli se poi vengono portati alla ribalta.

Il Panathlon Como ed i gesti di fair play del 2018

Il riconoscimento è andato al giovane e talentuso ciclista canturino Alessandro Fancellu – per avere lasciato la vittoria ad un compagno di fuga la scorsa estate (non certo scontato, nè comune…) – alla Libertas San Bartolomeo per l’insegnamento al rispetto inculcato ai suoi giovani atleti dal presidente Bello, infine ad Antonello Riva per una carriera ad alti liveli sempre rispettoso degli avversari. Un esempio, insomma, da imitare, un bell’esempio positivo