Nessuno scherzetto, è tutto vero: due 15enni in ospedale dopo Halloween foto

La notte degli eccessi finisce così: un ragazzo si sente male a Pusiano, una coetanea a Como. E poi altri interventi.....

Come a Capodanno. Forse anche peggio. La notte degli eccessi – quella di Halloween con tante iniziative nei vari locali della provincia – porta le sue, inevitabili conseguenze. Con due ragazzi di 15 anni soccorsi in piena notte dal personale 118 e ricoverati in ospedale per eccesso di sostanze ed alcolici. IL primo caso in via Trieste a Pusiano con un ragazzo di 15 anni appunto che si è sentito male dopo una festa con amici. Portato in prognosi riservata – non in pericolo di vita – in ospedale a Lecco.

Secondo caso a Como all’esterno di un locale di via Sant’Abbondio alle 4. Il personale 118 interviene per una ragazza minorenne (poi confermato di 15 anni) che si sente male per avere ingerito sostanze pericolose. Per lei trasporto in osservazione al Valduce. Non grave, ma forte apprensione. A completare questa nottata da incubo altri tre ubriachi tra cui un ragazzo di 17 anni a Cermenate (ore 5 via Maestro Comacini – gli altri a Como in viale Roosevelt ed Appiano Gentile in via dello sport), una aggressione a Como in via Sant’Abbondio pochi minuti prima delle 4 (contuso un ragazzo 20enne, non ricoverato) ed un incidente fra due auto in via Domea a Cantù alle 2,40. Nessuno al pronto soccorso, solo contusioni lievi per tutti.