Quantcast

Hockey Como superato dai campioni in carica: ora l’incognita palazzetto foto

La formazione lariana subisce un nuovo ko: giocatori a corto di preparazione. Eppan troppo forte

Il momento no dell’Hockey Como va avanti. Anche stasera , sulla pista dei campioni in carica dell’Eppan, i lariani – a corto di preparazione per l’indisponibilità del palaghiaccio di Casate – sono stati superati per 6-1. Risultato un pò troppo bugiardo forse, per gli effettivi demeriti dei lariani, ma ineccepibile per la superiorità vista da parte dei padroni di casa.

Risultato Finale: HC Eppan Pirates 6 – Hockey Como 1 (1-0; 2-1;3-0).

Marcatori: 13’05” Riccardo Tombolato (Hc Eppan Pirates); 28’ 31” Simone Critelli (Hc Eppan Pirates), 31’14” Eric Salomon (Hockey Como), 37’33” Tobias Engl (Hc Eppan Pirates); 47’17”, 50’11” Riccardo Tombolato (Hc Eppan Pirates) 59’48 Tobias Ebner (Hc Eppan Pirates);

HC Eppan Pirates: 6 Pichler Hannes (D), 8 Fabris Daniel (D), 13 Maino Andrea (F), 17 Palma Jan (F), 19 Unterrainer Stephan (D), 20 Engl Tobias (F), 26 Jaitner Philipp (F), 29 Gaiser Thomas (G), 31 Critelli Simone (F), 32 Peiti Simone (G), 44 Siller Markus (D), 67 Mair Lukas (F), 71 Hofer Maximilian (F), 75 Spitaler Fabian (D), Ebner Tobias (F) – C, 80 Jaitner Alex (F), 85 Scelfo Emanuel (F), 91 Tombolato Riccardo (F),

Allenatore: Tomas Demel.

Hockey Como: 1 Del Vecchio Fabio (G), 3 Codebò Riccardo (D), 8 Fusini Daniele (F), 9 Bertin Alex (D), 10 Fusini Jacopo (F), 12 Luciani Marco Daniel (F), 13 Formentini Matteo (F), 14 Ambrosoli Filippo (F) – C, 15 Ambrosoli Riccardo (F), 23 Ricca Andrea (D), 29 Cordin Federico (F), 30 Pilon Simone Armand (G), 42 Garnier Manuel (D), 54 Gardiol Paolo (D), 59 Salomon Eric (D), 73 Guaita Filippo (F), 93 Penna Lorenzo (F).

Allenatore: Petr Malkov

ARBITRI: Marco Bettarini, Thomas Egger (Matthias Cristeli, Stefano Ricco)

Note: Tiri totali: 31-12. Penalità: 14-16.

L’inizio di gara è di marca locale con i ragazzi di Demel che provano subito a mettere in difficoltà l’Hockey Como. Nei primi 5’ i tiri messi a referto dai pirati sono 5, mentre i comaschi faticano a farsi vedere nel terzo offensivo, nonostante una buona tenuta sul ghiaccio. Un po’ di respiro per gli ospiti a 6’24” quando P. Jaitner finisce in penalty box 2’. La differenza di uomini in pista permette all’Hockey Como di farsi vedere nel terzo offensivo: arriva però una solo conclusione firmata da Alex Bertin a 7’23”. I gialloneri si dimostrano però attenti a gestire il gioco anche in inferiorità numerica. Al ritorno di parità in pista l’Eppan riprende subito il ritmo e per Pilon la notte di Halloween sembra non essere mai finita. I puck iniziano a volare davanti alla propria porta con i Pirati che vogliono a tutti i costi passare in vantaggio. Tombolato all’ 11’ collauda la stecca con il suo primo tiro della serata, quasi a presagio del gol del vantaggio che arriva proprio al 13’ su assist di Scelfo. Il numero 91 è bravo a trovare lo spazio giusto per infilare il disco alle spalle del n.30 Lariano. Una timida reazione da parte dei biancoblù arriva da D. Fusini e Formentini che provano a impensierire Peiti, ma questa sera il lavoro del portiere locale è al minimo sindacale. Dall’altra parte della pista invece ancora Tombolato cerca il raddoppio, supportato dai compagni di squadra Hofer e Siller. Le linee dell’Hockey Como però tengono testa agli altoatesini fino al 18’ quando A. Jaitner finisce in penalty box regalando ai comaschi gli ultimi 120 secondi in superiorità numerica. I ragazzi di Malkov provano a mettere in difficoltà la difesa locale, soprattutto con Ricca e D. Fusini che in un paio di occasioni fanno arrivare il disco dalle parti di Peiti. Al suono della sirena il risultato è ancora di 1-0 per i padroni di casa.

Il secondo drittel inizia in salita per i lariani, con il capitano F. Ambrosoli che finisce in panca puniti dopo 34” di gioco per un colpo di bastone. Scelfo cerca subito di approfittarsene ma Pilon e le linee difensive riescono ad arginare i tentativi della squadra locale. Unterrainer e Siller aggiornano le statistiche dei tiri realizzati, mentre al 28’ Critelli, servito da M.Hofer aggiorna il risultato a discapito dell’Hockey Como. 2-0 per i locali. Questa volta i lariani non ci stanno e partono subito all’attacco della porta difesa da Peiti. A metà drittel Palma va out 2’ e in power play l’Hockey Como riesce finalmente a trovare il gol del 2-1 con il difensore Eric Salomon che, davanti alla porta, viene servito da Gardiol e infila la rete che accorcia le distanze. La fiducia e la voglia di portare a casa almeno un punto cresce tra le fila lariane che provano in tutti i modi ad arrivare davanti alla porta degli altoatesini. Al 33’ abbiamo la possibilità di giocare ancora con l’uomo in più, dopo che Critelli viene fatto accomodare dagli arbitri in panca puniti. Ma l’opportunità di giocare in 4 vs 5 svanisce dopo pochi secondi quando Cordin raggiunge l’avversario in gabbia. Al 34’ gli incubi di Halloween continuano: Ebner e Siller provano a colpire Pilon con due conclusioni consecutive, ma il portiere comasco questa sera dimostra tutto il suo valore. I lariani provano a partire ancora all’attacco ma dall’altra parte la pressione dei Pirati inizia a farsi sentire. Quando l’Hockey Como da il via a una bella azione di gioco l’Eppan si fa trovare pronto e al 37’ infila il gol del 3-1 in contropiede, cogliendo di sorpresa la difesa bianco blu. La rete porta la firma di Tobias Engl (servito da Critelli). Fino alla fine del drittel sarà sofferenza pura per i ragazzi di Malkov che si trovano in short hand dopo la penalità inflitta a D. Fusini.

Quando si ricomincia i comaschi tentano il tutto per tutto per provare a riportarsi sotto: Guaita ci prova dopo 1’, mentre Critelli incorre nella sua seconda penalità della gara regalando cosi il quarto power play ai nostri ragazzi. I lariani però faticano a costruire il gioco e trovare soluzioni che possano impensierire davvero la difesa locale, nonostante in pista non stiano sfigurando davanti ai Campioni in carica. Inizia però a intravedersi sul volto dei lariani una certa stanchezza fisica che non aiuta certo a riportare la gara in carreggiata. Quando sul cronometro sono passati 46’57” a Gardiol e Pilon vengono fischiati 2’ di penalità: sarà il sigillo finale dei locali sul match che, infatti, dopo soli 20” trovano la rete con R.Tombolato (assist di Ebner). La partita si fa un po’ nervosa e anche D. Fusini al 48’ va ad affollare una panca puniti già sold out. Prima del rientro in pista del difensore il risultato è cambiato: ora i locali sono avanti 5-1 grazie alla terza rete firmata da Riccardo Tombolato. A metà drittel Jan Palma regala ai comaschi un power play nel momento di maggiore sofferenza e, anche se le speranze dei biancoblù sono del tutto svanite, i ragazzi tengono alto l’orgoglio e provano ad accorciare le distanze prima con Ricca, poi con Cordin e Bertin. Palma ritorna in pista e dopo pochi secondi ancora un penalty killing per D. Fusini (il terzo della serata). I ragazzi di Malkov provano ad evitare la debacle ma a 12” dalla fine del match Tobias Ebner sigla il set point per i padroni di casa.

Domenica si torna a giocare a Casate contro l’Alleghe. La gara è in programma alle 18,45, ma si giocherà ? IL palazzetto resta inagibile ad oggi. Una ulteriore “tegola” sulla stagione dei comaschi.