Quantcast

Via Anzani, il coprifuoco resta: i commercianti incontrano sindaco ed assessore foto

Landriscina conferma che non ci saranno deroghe al provvedimento preso per ragioni di sicurezza. Ma loro lamentano danni alle attività.

In sostanza ognuno è rimasto sulle proprie posizioni. Due dei tre commercianti colpiti dal provvedimento restrittivo del comune di Como – chiusura delle attività alle ore 18 tutti i giorni – sono andati in queste ore in comune ad incontrare il sindaco Landriscina e l’assessore alla polizia locale Elena Negretti. Erano accompagnati dai rispettivi legali. Ma, come detto, ognuno è rimasto sulle proprie posizioni. E se i commercianti hanno ribadito agli amministratori le loro difficoltà a chiudere l’attività così presto, sindaco ed assessore sono rimasti fermi sulle loro posizioni dopo il confronto. Il “coprifuoco” c’è e resta in vigore per i prossimi 30 giorni. Nessuna deroga, nessuna modifica.

Como, via Anzani: negozi chiusi alle 18 per sicurezza urbana

Il provvedimento del Comune è stato preso per i troppi casi segnalati di persone ubriache in zona o moleste, in particolare nelle ore serali. Provvedimento che riguarda il bar che si affaccia su via Magenta, la sala slot adiacente ed un negozio di alimentari etnico. I residenti (video sopra) hanno ribadito alle nostre telecamere il disagio di lavorare in questa zona.