Quantcast
Il disastro

Albavilla, tanta solidarietà dopo il rogo che ha distrutto tutto:”Dai, aiutiamoli…” fotogallery

Sul web parte una importante catena di solidarietà per la Pro Loco. Incendio doloso, non ci sono assolutamente dubbi.

La solidarietà corre sul web in queste ore. E proprio sui social arriva la vicinanza di decine di persone al lavoro dei volontari della Pro Loco Albavilla che, nel fine settimana, si sono visti mandare in fumo – in una fredda mattinata di fine ottobre – il lavoro di anni. Il loro tendone, dove sono state fatte decine di feste, bruciato completamente da un incendio di chiaro stampo doloso. La conferma non solo dai pompieri, ma anche da un amareggiato Aldo LIberali, il presidente della Pro Loco. Danni per oltre 10.000 euro almeno.

 

E proprio a lui arrivano testimonianze ed affetto: da sindaci (quello di Albavilla, Giuliana Castelnuovo, ma anche da quelli dei paesi vicini tra cui Alberto Gaffuri di Albese) di oggi a quelli di qualche anno fa come l’ex primo cittadino albesino Roberto Cigardi. Ma la vicinanza è anche quella di tante persone comuni che, colpite dalla viltà del gesto, invita a dare una mano alla Pro Loco per ripartire. Per poter riavere al più presto il tendone. Chissà, forse davvero la solidarietà potrebbe scaturire proprio dal web con una raccolta fondi per chi è rimasto senza più nulla. Dai, proviamoci….

 

Intanto vi facciamo vedere la gallery delle foto del rogo di domenica all’alba: impressionante il danno. Il fuoco, in pochi minuti, ha devastato tutto: la struttura, le sedie, i tavoli, i frigoriferi. Confermato che non c’era nulla di collegato con la corrente, dunque l’ipotesi del corto circuito non è per nulla credibile.

leggi anche
aldo liberali presidente pro loco di albavilla
La bella storia
Pro Loco, la ripartenza dopo il fuoco:”Una mazzata, ma non ci arrendiamo…”
commenta