Quantcast

Cantù, raggira la pensionata e le porta via 11.000 euro in sei mesi: arrestato foto

La donna denuncia, i carabinieri intervengono subito e lo bloccano: tante cessioni di denaro dietro pesanti bugie.

Ancora una brutta tuffa agli anziani, stavolta i Carabinieri di Cantù hanno arrestato il presunto responsabile, un 50enne canturino, fermato in via Marie Curie proprio mentre stava incassando il denaro.

L’uomo è ritenuto responsabile del reato di truffa aggravata e continuata. Un provvedimento che è scaturito a seguito della denuncia sporta lo scorso 10 ottobre 2018 a Cantù, agli uffici della locale Stazione Carabinieri. Un’anziana cittadina canturina  era diventata bersaglio di continue e ripetute richieste di denaro da parte del truffatore. A partire da maggio ed in più occasioni, la donna aveva consegnato ingenti somme di denaro a B.D. Era mossa da compassione per le difficoltà economiche in cui diceva di versare il truffatore.

 

L’indagine, avviata immediatamente dopo la denuncia sporta e condotta dai militari della Stazione di Cantù, ha consentito di ricostruire e documentare oltre 50 distinte cessioni di denaro da parte della vittima. L’uomo aveva approfittato della suggestionabilità e della buona fede della donna, utilizzando raggiri e subdole manovre che facevano leva sulla sua religiosità. In totale l’uomo ha sottratto alla vittima 11mila euro in questi mesi.

 

Ieri i militari sono intervenuti in Cantù, via Marie Curie, luogo concordato per l’ennesima cessione di denaro. Al momento della consegna del pagamento effettuata dalla vittima, hanno bloccato il truffatore traendolo in arresto e recuperando la somma contante. Ora l’uomo è al Bassone dove verrà interrogato dal Gip – per la convalida del fermo.