Quantcast

Ecco la stangata del giudice sportivo: tre giornate per Borghese, una per Cau foto

Mano pesante dopo il rosso del difensore domenica ad Olginate. Lui ha assicurato di non averlo colpito, fuori anche il vice di Banchini

Tre giornate di squalifica per il rosso diretto di domenica ad Olginate:”Per avere, a gioco fermo, colpito un avversario con un pugno al torace”. Il giudice sportivo di serie D, Aniello Merone, ha usato il pugno di ferro oggi nel giudicare l’espulsione del difensore del Como Martino Borghese, allontanato dal direttore di gara domenica a metà del secondo tempo. Un rosso che costa a caro prezzo per Borghese: non solo le tre giornate di stop, ma anche una – inevitabile – multa da parte del club, già peraltro annunciata. Il ragazzo, apparso molto dispiaciuto domenica dopo l’allontanamento, a fine gara aveva assicurato di aver parlato con l’avversario e di avere spiegato tutto al direttore di gara. Che, però, nel suo rapporto a fine gara è stato molto severo evidentemente. Domenica strana per Borghese: prima dell’espulsione (video sopra) il gol del 2-1, poi risultato definitivo.

como in campo ad olginate, festeggiamenti partita sinigaglia e gabrielloni

Oltre a Borghese paga – con una giornata di stop – anche il vice allenatore Roberto Cau, anche lui allontanato dal terreno di gioco nel caldo finale di domenica per proteste