Cantù, aspettano i clienti nel parcheggio delle case popolari: arrestati per spaccio foto

Due in manette: erano in auto ad attendere i giovani nella zona delle case popolari. Repressione continua dei militari da mesi.

Nel corso delle prime ore di questa mattina, nell’ambito delle attività di contrasto e prevenzione dello spaccio di droga, i carabinieri della Stazione di Cantù hanno tratto in arresto due persone (A.V., classe 1977, di Cucciago e R.A., classe 1983, canturino) responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Da quanto accertato i due sono stati notati, con fare sospetto, nei parcheggi condominiali dell’ampio agglomerato di via Spluga (sede delle cosiddette “palazzine popolari” di Cantù). Erano su una vettura a fari spenti e in zona non illuminata.

 

La circostanza sospetta ha attirato l’attenzione dei militari che, nel frattempo, hanno notato l’arrivo di un’ulteriore autovettura, anche questa con a bordo due persone (per l’appunto A.V. e R.A.) i quali si affiancavano ai precedenti due (segnalati alle Prefettura di Como in qualità di assuntori). L’immediato intervento dei militari permetteva di sorprendere i due in profondo stato di agitazione: le successive perquisizioni personali e veicolari consentivano di rinvenire oltre 100 grammi di marjuana abilmente occultate in un borsello e suddivise in involucri di cellophane, nonché denaro contante in banconote di piccolo taglio. Le successive perquisizioni domiciliari, consentivano di rinvenire tre bilancini di precisione e materiale vario per il confezionamento, il tutto posto in sequestro penale.

Gli arrestati, concluse le formalità, sono stati portati al carcere del Bassone.