Quantcast
Che bordate......

Le “bastonate” dell’ex assessore alla giunta di Como ed alle sue donne:”Incapaci”

Sergio Gaddi si scaglia contro la quota rosa del Comune:"Ridicole e patetiche". I suoi post fanno discutere

Due post che lasciano il segno. “Graffianti” come le unghie – non tagliate – di un gatto. Che affondano il colpo in un periodo dove le critiche e le contestazioni sono sempre all’ordine del giorno. Sergio Gaddi, ex assessore alla cultura del comune di Como (con Bruni sindaco) attacca diretto la giunta di Mario Landriscina. E la definisce una cozzaglia di “chiacchieroni arroganti ed incapaci” perchè si è fatta portare via dagli svizzeri (a Lugano) i grandi nomi dell’arte come Magritte e Picasso, arrivati guarda caso a Villa Olmo quando lui era assessore.

post sergio gaddi su facebook contro donne della giunta di landriscina

E in un altro post (foto sopra) si scaglia contro le donne della giunta cittadina: “salva” solo Amelia Locatelli – che definisce stimabile – poi va all’affondo diretto verso tutte le altre (Rossotti, Negretti ed il vice-sindaco Locatelli) con definizioni severe:”Insulse, ridicole e patetiche” le “bolla” Gaddi in questo post sulla sua pagina Facebook ufficiale poche ore fa. Aggiungendo che l’incapacità è senza genere, con ampio riferimento alle donne che affiancano il sindaco nel suo lavoro in comune.

 

commenta