Cantù, fuma marijuana con due amici ai domiciliari e finisce in carcere foto

Un controllo dei carabinieri e il ragazzo, marocchino, è nei guai. Da casa al Bassone......

I carabinieri della stazione di Cantù hanno eseguito un provvedimento dell’Autorità Giudiziaria nei confronti di un ragazzo originario marocchino, residente a Cantù, classe 1986, già agli arresti domiciliari, in esecuzione dell’ordinanza di aggravamento della misura cautelare emessa dall’Ufficio di Varese. Il destinatario del provvedimento, già sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari per il reato di estorsione e furto aggravato, era stato denunciato dai militari dell’Arma per inadempienza delle prescrizioni previste: durante un controllo avvenuto in data 11 settembre è stato trovato a fare uso di sostanze stupefacenti (marjuana, per l’esattezza, che stava consumando unitamente ad altre due persone). E’ finito in carcere al Bassone.