Quantcast

Prima il trasferimento dei migranti, ora la conferma: chiude il centro di via Regina foto

La decisione presa oggi al Viminale. Lo rende noto il sottosegretario Molteni. Dismissione entro fine anno

La conferma arriva dal Viminale a Roma dove oggi è stata affrontata la questione del centro migranti di Como: la struttura sarà chiusa nei prossimi mesi. La conferma dal sottosegretario Nicola Molteni, comasco, che ha preso parte ai lavori. Ecco la sua nota diffusa da pochi minuti

Si è tenuta oggi al Viminale una riunione, presieduta dal Sottosegretario di Stato On. Nicola Molteni, sul centro per migranti di Como di Via Regina. Alla riunione hanno partecipato il Capo Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione, il Prefetto di Como, il Sindaco di Como, Mario Landriscina, e il Vice Sindaco Alessandra Locatelli. Nel corso dell’incontro si è concordato di procedere alla chiusura del centro migranti di via Regina e di non rinnovare il contratto di gestione dei servizi in scadenza il prossimo 31 dicembre, tenuto conto che non sussistono più le esigenze di interesse pubblico al mantenimento della struttura essendo fortemente diminuiti gli sbarchi e ridotto sensibilmente il numero dei respingimenti dalla Svizzera. Sarà quindi attivato un percorso condiviso con gli Enti istituzionali per la progressiva dismissione del centro che avverrà entro la fine dell’anno.

La dismissione della struttura, gestita dalla Croce Rossa e dalla Prefettura, avverrà da qui a dicembre in modo graduale. Possibili altri trasferimenti, come quelli di ieri che tante proteste hanno suscitato.