Quantcast

Omicidio di Oltrona, pochi dubbi: regolamento di conti, caccia allo spietato killer foto

i carabinieri stanno setacciando la zona tra spaccio e prostituzione. Il caso analogo di LOcate.

Un regolamento di conti. Pochi dubbi secondo i carabinieri che stanno indagando sul delitto di sabato notte – attorno alle 3 – in zona Lomazzo – Bizzarone ad Oltrona San Mamette. La vittima è un 32enne marocchino, trovato senza cellulare nè documenti dai militari. Alle spalle una denuncia proprio per spaccio di droga abbastanza recente. Facile pensare che il suo delitto – colpito da alcuni colpi di pistola da distanza ravvicinata al petto – possa essere legato a questo mondo anche se vicino a dove è stato trovato c’è anche un sempre florido mercato di prostituzione. Ma questa seconda ipotesi perde sempre più di consistenza.

I carabinieri di Como ed i colleghi di Cantù ed Appiano stanno continuano a lavorare sodo per poter risalire agli autori o all’autore. E si setaccia, con particolare intensità, il mondo dei connazionali della vittima e dello spaccio nell’olgiatese ed appianese. Il nome di chi ha premuto il grilletto potrebbe essere proprio tra di loro. Nei mesi scorsi è stato ucciso – a Locate Varesino – un altri immigrato nord africano come la vittima di sabato notte. Anche lì, come per Oltrona, il sospetto è di un brutale regolamento di conti tra connazionali.