La fotonotizia di CiaoComo

L’abbraccio dei City Angels ad Alberto Fortis

Ieri sera Alberto Fortis è stato protagonista di un bel concerto in piazza Grimoldi per Como Summer Festival e le sue canzoni hanno alzato di qualche grado la temperatura che era davvero poco summer.

Dopo il concerto il cantautore milanese  ha incontrato i City Angels di Como che lo hanno stretto in un abbraccio affettuoso. Fin dal 2013, infatti, Fortis è testimonial degli angeli che volontariamente assistono i senzatetto della città e chiunque di notte si trovi in situazioni di marginalità svolgendo un servizio di aiuto e sicurezza contestualmente. La sede di Como conta una ventina di angels coordinati da Gianfranco Moretti, lo storico “Condor” che per primo indossò il basco azzurro nella nostra città.

Così Alberto Fortis racconta il suo incontro con Mario Furlan, fondatore dei City Angels prima a Milano poi in tutta Italia:

Uno dei miei Album preferiti si intitola Angeldom; l’ho realizzato a Los Angeles e credo agli Angeli: non potevo non diventare il primo Testimonial, in ordine cronologico, dei City Angels. Un giorno con l’Amico Mario Furlan ci ritroviamo per un evento da lui promosso per l’Associazione di cui è fondatore. Seduti su una panchina alla Stazione di Bologna, in attesa del Treno che ci avrebbe riportati a Milano, Mario mi chiede: “Al, ti andrebbe di diventare il primo Testimonial dei City Angels? Nella tua carriera hai sempre dimostrato molta attenzione agli aspetti umanitari e alle problematiche sociali, che ne dici?” La proposta mi onora e mi lusinga immediatamente, perché è proprio Mario a chiederlo e perché, ormai da qualche tempo, bene ho conosciuto chi sono e come agiscono i City Angels. Quindi, anche se già Testimonial di AISM, accetto e così, con la benedizione dei binari del treno, si suggella un accordo di nobile sostegno all’Associazione e all’Amicizia. Questo è Mario, una Persona spontanea, coraggiosa, determinata dal senso della Vita intenso e cristiano. Una Persona che a un certo punto del suo procedere ha voluto dare una svolta al senso della sua Vita e così facendo continua a darlo, nel bene, a molte altre Persone che di quel bene ne abbisognano come l’Aria che respiriamo.