Quantcast
Ritrovato nella notte il ragazzino scomparso da casa a Mariano: sta bene - CiaoComo
La paura

Ritrovato nella notte il ragazzino scomparso da casa a Mariano: sta bene

Ricerche a tappeto in tutta la zona, era su un pullman. Forte apprensione dei genitori, una coppia di stranieri da poco in Brianza.

Nessun dubbio sull’allontanamento volontario. Le cause sono difficili da capire e francamente ora poco importano. La cosa importante è che questa notte i carabinieri, i pompieri, ma anche tutti i volontari (dalla protezione civile all’unità cinofila) che hanno partecipato alle ricerche hanno ritrovato in buone condizioni – su un bus del servizio sostituivo di Trenord sulla linea Milano – Asso – il ragazzo di 13 anni che da ieri si era allontanato da Mariano Comense. Era con la mamma in centro – famiglia straniera da poco in Brianza – quando è scomparso alla vista della donna. Poi le ricerche e l’angoscia della famiglia con il passare delle ore.

Le prime ricerche hanno dato esito negativo (ogni strada setacciata, ogni angolo battuto e così i carabinieri – che hanno coordinato le ricerche – sono passati allo step successivo, l’attivazione della ricerche di persona scomparsa su vasta scala.

La Compagnia Carabinieri di Cantù, come da protocollo con il coordinamento della Prefettura di Como, ha sovrinteso alle fasi di ricerca che hanno visto, oltre ad un folto numero di militari dell’Arma (in particolar modo della Tenenza di Mariano Comense, conoscitori del territorio), il concorso della Protezione Civile, dell’Amministrazione Comunale di Mariano Comense, dei Vigili del Fuoco, delle unità cinofile della Associazione Nazionale Carabinieri di Giussano, del personale Trenord delle stazioni ferroviarie limitrofe.

Gli operanti hanno ricostruito passo passo tutti i movimenti compiuti dal ragazzo e segnalati da testimoni (subito, infatti, le ricerche sono state diramate dai militari dell’Arma alla Polfer e a tutte le direzioni Trenord). La meticolosa attività di ricostruzione ha portato, infine, all’individuazione del ragazzo presso la Stazione ferroviaria di Seveso (MB) a notte ormai inoltrata. Il ragazzo, in ottime condizioni di salute, è stato affidato ai genitori che hanno potuto tirare un sospiro di sollievo grosso.

commenta