Quantcast

Como, in 500 in corteo per riaprire il casinò: appello dal Lario a Salvini e Di Maio foto

La nostra presa diretta in mezzo a loro: slogan, fischietti e richiesta alla politica di fare qualcosa. "Abbiamo già fatto tanti sacrifici".

Hanno sfilato e chiesto ascolto alle autorità Erano in tanti, almeno 500 secondo le stime e del resto basta guardare le immagini. Ancora sulle strade di Como a quasi un mese dal fallimento del casinò di Campione, travolto dai debiti. Oggi gli ex dipendenti – tali sono in attesa di chiarimenti – hanno attraversato le strade di Como per chiedere non la carità – come hanno ripetuto – ma dignità ed attenzione delle forze politiche. Un intervento diretto dei ministri Salvini e Di Maio (video sopra) per poter riaprire la casa da gioco anche con questo fallimento alle spalle. “Si può fare con la buona volontà di tutti….” hanno ripetuto i manifestanti con slogan, striscioni, fischietti e trombe da stadio.

manifestazione dipendenti casinò campione sulle strade di como per riaprire

Noi di CiaoComo eravamo in strada a seguire la loro rabbia e le loro rivendicazioni. Che qui riportiamo integralmente. Ecco le immagini del corteo dei dipendenti al passaggio da piazza Verdi a Como.

#salviamocampione e #riapriresubito, questi gli hastag ufficiali scanditi dai manifestanti. Molti li avevano in evidenza anche sulle magliette bianche che tanti sfoggiavano al corteo. Decine le bandiere dei sindacati (Cgil, Cisl ed Uil assieme) in mano ai dipendenti che chiedono di poter tornare a lavorare al più presto.