Quantcast

Mariano e Rovello, maltrattamenti e botte: due fermati dai carabinieri foto

Nei guai un ragazzo di 19 anni, accusato di avere aggredito il fratellastro. E poi un cittadino straniero domiciliato nella bassa.

Maltrattamenti in famiglia e botte. Due vicende simili che i carabinieri della compagnia di Cantù hanno bloccato proprio in queste ore con il fermo dei due presunti responsabili. Episodio più sconcertante a Mariano Comense dove un 19enne della cittadina brianzola è finito al Bassone su ordinanza di custodia cautelare chiesta dalla Procura cittadina dopo le risultanze del lavoro dei militari: maltrattamenti ed aggressione non solo ai genitori, ma sopratutto al fratellastro, picchiato duramente nei mesi scorsi e poi finito in ospedale. Da lì le indagini sfociate nel clamoroso arresto di questa mattina.

 

Maltrattamenti in famiglia è l’accusa – similare – che ha portato in cella anche un 46enne di Rovello Porro, origine rumena. A portarlo in cella – con condanna ad un anno ed otto mesi diventata definitiva – sono stati i carabinieri di Turate.