Ghielmetti, Parodi e Lucia Comnes, Cantautori for Como sabato in piazza Grimoldi foto

Sabato 4 agosto primo concerto del Como Summer Festival in piaza Grimoldi. La rassegna promossa dal Comune di Como tra agosto e settembre parte con tre artisti diversi tra loro, ma con la stessa vena vena da storyteller : Luca Ghielmetti, Andrea Parodi e Lucia Comnes

Luca Ghielmetti è il nome di spicco della serata, il cantautore di Valmorea è capace di mescolare mondi ed individui, di intessere una fitta rete di relazioni tra la vita quotidiana di ogni giorno e la passione per Brassens, Conte, De André, Waits traducendo il tutto in uno stile musicale personale che rende la sua musica graffiante e leggera, densa di spessore e delicatissima. Luca di professione fa il farmacista e non ha mai smesso di farlo, anche per questo non ha una discografia così vasta quanto gli anni passati nella musica, tre album tra cui un piccolo capolavoro come “Dolci spose mancate d’un soffio” datato 1999, in compenso ha partecipato alle più importanti rassegne di canzone d’autore, a partire dal Premio Tenco nel ormai lontano 1990. Tra i suoi brani più celebri vale la pena di menzionare “Per amore dei tuoi occhi blu” e “A un passo dalle nuvole”, interpretate per il grande pubblico da Enrico Ruggeri.

Luca Ghielmetti si esibirà con la sua band, Massimo Scocca al contrabbasso e Franchino Piccolo alla fisarmonica.

Anche Andrea Parodi è un musicista di lungo corso. Canturino con un piede dall’altra parte dell’Atlantico, la sua musica è influenzata da Bob Dylan, Townes Van Zandt, John Prine e Fabrizio De Andrè, risultando così un mix fra musica folk italiana ed americana. Anche per lui i due album all’attivo non rendono l’idea di quanto stia alla musica. Parodi è un infaticabile organizzatore di eventi musicali con artisti internazionali spesso da lui scovati nei remoti angoli d’America e Canada. Gli eventi musicali Light of Day e Buscadero Day, ormai consolidati, portano la sua firma. Ma alla fine, quando è lui a salire sul palco, la sua vene di songwriter viene fuori. “Le piscine di Fecchio”, una delle sue prime canzoni risalente al 2002, rimane una delle cose più belle fatte da musicisti autoctoni.

Lucia Comnes è californiana, suona il violino e ha accompagnato in concerto Joan Baez. Già questo basterebbe, invece Lucia che si divide tra Stati Uniti e Italia, ha un curriculum musicale lunghissimo e collaborazioni con molti aristi in giro per il mondo. Amante dei viaggi ha studiato, visitato ed eseguito performances in oltre 20 paesi, comprese le parti più remote della Siberia e la sua musica celebra la diversità delle culture. Cantautrice, violinista e chitarrista, nota per le sue interpretazioni contemporanee di musica folk irlandese, balcanica, e americana e per le sue canzoni originali raccolte in quattro album, l’ultimo uscito da pochi mesi si intitola “Held in the Arms”.

Il concerto inizia alle 21.30 in piazza Grimoldi – Como. Ingresso gratuito