Giardini a lago, cresce la tensione: polizia a cavallo, bici ritrovate e ragazza molestata foto

Raffica di verifiche in giornata. I comaschi apprezzano gli agenti arrivati da Torino. Cosa altro è successo nel pomeriggio.

Sale la tensione, ma si rafforzano i controlli della Questura e della polizia locale (oggi), ma anche di Finanza e carabinieri. La situazione ai giardini a lago di Como in queste ore è stata questa. Con una massiccia presenza di pattuglie a piedi ed anche (video sopra) con gli agenti da Torino a cavallo a presidiare la zona con i loro maestosi animali. Molti i comaschi che li hanno ammirati e si sono fermati con loro. Comunque una presenza che funziona e che pare garantire sicurezza.

polizia locale como ritrova bici rubate giardini a lago di como

Sempre nel pomeriggio la polizia locale (foto sopra) ha ritrovato un paio di biciclette risultate rubate. Portate lì da chissà qui: gli agenti le hanno portate al comando in attesa di qualcuno che possa reclamarne il possesso. E poi, sempre in queste ore, altro episodio che ha fatto salire la tensione: una guida turistica comasca ha denunciato alla polizia – chiamata da un alberto di piazza Cavour dove si è rifugiata – di essere stata seguita dai giardini fino al centro mentre era assieme ad una famiglia di stranieri. Un giovane migrante si sarebbe avvicinato a lei continuando a seguirla – anche con pesanti apprezzamenti secondo il racconto della donna – fino a quando lei stessa è poi entrata in un albergo chiamando la polizia. Gli agenti sono riusciti ad identificare l’uomo. Nessun provvedimento adottato per il momento.