Felleca a CiaoComo:”Io presto presidente, Massimo lascia: ecco cosa faremo” foto

Parla dopo la visita in redazione di lunedì e gli ultimi sviluppi. NUova compagine societaria e mister da trovare a breve

La sveglia è suonata molto presto. Del resto, sono giorni di grande frenesia con decine di cose da mettere in ordine. Prima su tutte la nuova compagine societaria del Como 1907 dopo lo “strappo” con Massimo Nicastro. Roberto Felleca risponde subito al telefono con la solita chiarezza e cortesia.

dirigenti del como 1907 in redazione per ripescaggio squadra in serie c

QUI LA DIRETTA DI SPORT MAGAZINE DI LUNEDì SERA

QUI L’INTERVISTA DI OGGI A FELLECA DELLA REDAZIONE

-Pronto, buongiorno: come ti dobbiamo chiamare oggi ? Presidente ?

Beh, fate voi. Si, quasi presidente allora. Anche se – precisa subito – lo sarei diventato lo stesso. Ora, chiaro, le cose sono cambiate in poche ore e dobbiamo chiudere subito“.

  • Perchè saresti diventato presidente comunque ?
  • Perchè non so se lo sapevate, ma tra me e Massimo (NIcastro) c’era già l’accordo per avvicendarci in questo ruolo. Lui avrebbe fatto l’amministratore. Ma adesso…..“-
  • – Già, ma adesso che succede ? E sopratutto, cosa è successo dopo la vostra visita dell’altra sera da noi in redazione ?
  • Guarda, non ci crederai, ma è andata così. Quando siamo venuti da voi – lunedì sera – c’era unità d’intenti e la voglia di andare avanti. Sul serio. Nessun teatrino fatto davanti alla telecamera. Poche ore dopo Massimo ha manifestato dubbi e perplessità di andare avanti. Nessun problema, lui forse non ci sta con la testa su questo argomento ora. Ha altro a cui pensare. Andiamo avanti noi….”
  • – Cosa cambia, dunque, per il Como 1907 ?
  • Cambia che io prendo le quote di Massimo, poi le divido con gli altri soci. Credo il 10% per Stefano (Verga ndr), il 20 o 30 per Bisazza (responsabile del settore giovanile). P0i c’è anche Chicco (Garau) che dovrebbe essere l’amministratore visto che si intende di conti e bilanci
  • -Ai tifosi cosa dici, Roberto ?
  • Che devono avere fiducia in questa società ed in quello che stiamo facendo. Lo facciamo per il bene della squadra e del club. Con Massimo è finita come in un normale rapporto di lavoro che si interrompe. Ma senza problemi….“-
  • Davvero nessuno screzio tra di voi ?
  • Si, davvero. Credici, non ci sono problemi. Lui la pensa diversamente ed è giusto che faccia le sue scelte. Io avanti per la mia strada“.
  • Ora che succede ?
  • Dobbiamo fare in fretta a fare tutto. Dalla nuova società alla squadra ed all’allenatore….“.
  • Andiamo con ordine, dai….La società per prima cosa…..
  • Stiamo preparando la documentazione, con fidejussioni, per presentare la domanda di iscrizione alla serie C visto che c’è posto per noi. Penso che lunedì o martedì andiamo dal notaio per sistemare la nuova società senza Massimo. Non abbiamo tempo da perdere“.
  • – La squadra ora……
  • Partiamo lunedì con il ritiro ad Arona. Abbiamo i nostri giovani, porteremo qualcuno di esperienza. NOn dobbiamo vincere il campionato, ma fare una squadra competitiva si. La faremo“.
  • Il mister adesso…..
  • A Ninni (Corda ndr) ho detto di scegliere bene. Non dobbiamo avere fretta, ma sopratutto scegliere la persona giusta ora che siamo tra i professionisti. Due candidati, oggi li rivediamo, Pochesci e Maurizi. Ma se non sono convinti di accettare poco importa. Possiamo anche iniziare la stagione con Cau come preparatore e poi trovare il tecnico. Credo che entro domenica, però, lo possiamo trovare“.
  • – Allora buon lavoro, presidente……
  • Grazie, ci metto tutto l’impegno possibile come sempre. E grazie anche a voi di CiaoComo per la vicinanza sempre in questi mesi“.