I Magnifici 4 sfidano il Lago di Como e il record mondiale: 160 km. a nuoto

Più informazioni su

&nbsp
Sono i super eroi del nuoto in acque libere, sono i “Magnifici quattro” e si sono allenati lungamente per il nuovo tentativo di record mondiale: 160 chilometri nelle acque leggere del Lago di Como. L’annuncio dell’impresa era stato dato il 16 novembre 2017 durante una conferenza stampa nel palazzo delle Federazioni Coni a Milano, e ora è quasi arrivato il momento del tuffo d’inizio.
Bracciata dopo bracciata, i “Magnifici quattro”, il 20 luglio conquisteranno il lago partendo dall’imbarcadero di Mandello, in piazza Gera (località  Cannone). Serviranno circa 40 ore per tornare allo stesso imbarcadero, sfidando venti e correnti.
&nbsp
Nuoto acque libere i magnifici 4
Nuoto acque libere i magnifici 4
&nbsp
Ecco chi sono i maratoneti dell’acqua, pronti ad affrontare, in staffetta, i 25 gradi del Lariano: un Caimano (Leo Callone), un Delfino (Walter D’Angelo), Diego Innocenti e Jessica Galliani. 
Leardo Callone, classe 1945. Vincitore di più di 500 imprese sportive; ha alle spalle 60 anni di nuoto; ha accumulato cento milioni di bracciate e oltre centomila chilometri, da cui anche il film premiato in diversi festival del cinema e a breve al Festival di Pechino in Cina. È nato a Lecco, è tesserato agonista canottieri Moto Guzzi Mandello Lario. La sua impresa più difficile è stata nel 1981 la traversata della Manica (Dover-Calais) in 13 ore e 7 minuti dove ha stabilito il record italiano imbattuto per i successivi 25 anni.
&nbsp
Walter D’Angelo, classe 1962. Di origini siciliane. Il suo ultimo World Record è la discesa in solitario del Naviglio Grande, 55 chilometri da Turbigo alla darsena di Milano, in 6 ore 53 minuti e 29 secondi. Vanta anche una traversata della Manica con il Team Italian Dolphins nel 2013, 43 km in 12 ore e 39 minuti e sei traversate consecutive dello Stretto di Messina nel 2015, per un totale di 25 km in 7 ore e 30.
Diego Innocenti, classe 1971. Nel 2017 ha completato la traversata del Lago d’Orta; 27 kilometri.
Jessica Galleani, classe 1979. Nel 2015 seconda donna classificata nei 21 km della Gran Fondo dei Navigli. Sul podio nel 2014  a Swim The Island, prima ad Acquaticrunner nel 2015 e al quinto posto nella traversata doppia Mandello- Onno nel 2017.
 &nbsp
Per tutti i nuotatori lo stile utilizzato sarà prevalentemente il Crawl, che garantirà alla squadra una velocità media di circa 3,5  km/ora. Quattro le imbarcazioni presenti per illuminare il nero della notte lacustre mentre sulle mute dei maratoneti saranno fissate delle torce acquatiche per individuare al meglio le traiettorie da seguire.
Saranno presenti a validare la gara per il World Record, due cronometristi ufficiali della Federazione Italiana FCI.
 &nbsp

Orario di partenza intorno alle 7.30/8.00 del mattino del 20 luglio, arrivo previsto intorno alle 23.00 del 21 luglio.

Più informazioni su