Quantcast

La Geretta si fa gipsy per il concerto dei Dōna Flor foto

Venerdì 20 luglio alle 21.30 ultimo concerto della stagione estiva a La Geretta, via Cascina Gera 3 Eupilio, firmata dallo storico locale All’Unaetrentacinquecirca.

Dopo aver spaziato in vari generi musicali la chiusurà sarà una situazione molto gipsy con Dōna Flor, un progetto di frontiera nato qualche anno fa intorno alla cantante Cecilia Fumanelli. E’ lei la Dōna Flor che dona voce e volto a  Lhasa de Sela,  cantautrice statunitense scompara nel 2010, a cui la band dedica buona parte del repertorio  in cui la musica si muove tra la tradizione e il folk-rock.

Un po’ come Lasha (il nome è quello della capitale del Tibet), figlia di hippies che visse fino a 15 anni girovagando tra Stati Uniti e Messico su un autobus con le tre sorelle e, successivamente, si unì ad un circo in Europa, anche i Dōna Flor hanno la loro casa mobile

&nbsp

Non solo Lhasa nel concerto dei Dōna Flor, ma anche pezzi dalla colonna sonora del film “Frida”, e altri ancora con atmosfere gitane, contaminazioni sudamericane, blues e arrangiamenti originali, in un mosaico di colori e mescolanze che portano l’ascoltatore in viaggio verso terre lontane; ma sempre terre dell’uomo, in cui le emozioni si impastano di musica e spingono le radici oltre confine. La band sale sul palco della Geretta con tanta voglia di far ballare, di far sognare, di viaggiare. Proprio quel che ci vuole in estate.

la geretta concerti dona flor

Cecilia Fumanelli: voce
Simone RIva: chitarra/mandolino
Guido Baldoni: fisarmonica
Max Confalonieri: contrabbasso
Max Malavasi: batteria/percussioni

Ingresso €5