La via Bixio chiusa in salita:”Ma non si poteva fare in direzione opposta ?” foto

La richiesta, cortese, di un nostro lettore che ci ha spedito anche video e foto. In effetti cantiere di poche centinaia di metri, grande caos in via Bellinzona

La richiesta di chiarimento – che giriamo direttamente all’assessore competente al comune di Como (Vincenzo Bella) – arriva da Francesco di Sagnino, uno dei nostri lettori. Riportiamo integralmente la sua cortese mail accompagnata anche da video e foto per testimoniare il disagio di chi, come lui in questi giorni è costretto a lunghe ed estenuanti code per raggiungere il luogo di lavoro a Como. Un incubo iniziato lunedì con la chiusura – in discesa – della via Bixio.

via bixio riaperta verso como

 

Buongiorno, vi scrivo per segnalare il disagio di questi giorni mio (come quello di altri automobilisti) per andare a Como da via Bellinzona per la chiusura della Bixio. La mia domanda è semplice anche se mi rendo conto che la competenza non è vostra, ma del Comune e di chi si occupa di strade: ma non era possibile prevedere il senso unico in discesa visto che alla mattina il numero di auto – basta andare a vedere, non occorre essere dei grandi tecnici – è superiore proprio verso Como ? In realtà ho visto (e vi allego le foto) che il cantiere dei lavori è di poche centinaia di metri in tutto. Ed allora mi chiedo ancora e vi chiedo:non era possibile prevedere il senso unico alternato per evitare questo caos di tutti i giorni ?

Vi ringrazio ancora per l’attenzione che potete riservare al mio “sfogo”.

Cari saluti

Francesco, Sagnino

Richiesta legittima e che registriamo con il supporto di video e foto. Ora giriamo la segnalazione di Francesco all’assessore Bella per un chiarimento.

 

LA NOTA DEL PD CITTADINO: ALTRE CRITICHE ALLA DECISIONE DI FARE QUESTO INTERVENTO

Via Nino Bixio, a Como, nel caos a causa dei lavori per la posa della fibra ottica. Intervengono Barbara Cereghetti, segretaria del Circolo Pd Como Nord, e Tommaso Legnani, segretario cittadino dei democratici: “Sarebbe stato opportuno fare i lavori di notte, ma a quanto pare Comune e Telecom non hanno trovato un accordo. A questo punto ci viene più di qualche dubbio che tutta la via si possa riasfaltare entro venerdì, come è stato detto”.

Cereghetti e Legnani tengono a sottolineare che “l’amministrazione Lucini sulle vie principali di accesso alla città ha sempre fatto fare i lavori nelle ore notturne. Oltre tutto,
l’assessore Butti, in vari post su Facebook, aveva annunciato che questa chiusura era per riasfaltare la via Bixio, ma non è così: tutta questa settimana gli interventi riguarderanno la posa della fibra ottica, poi, solo dopo venerdì ci sarà la riasfaltatura, sperabilmente, almeno quella, di notte”.

E anche le ‘scuse’ relative a questa situazione non convincono i due esponenti Pd: “Si dice che i lavori di giorno sono dovuti all’incompatibilità con altri cantieri Telecom. Ma allora perché l’amministrazione comunale si è intestardita per anticipare questo intervento? E comunque, considerato che ieri il cantiere era ancora all’altezza del bivio con via XXVII Maggio, avrebbero potuto almeno fare il senso di marcia alternato regolato da un semaforo. Inoltre, forse era meglio lasciare aperta la corsia in entrata alla città: chi prende il bus per recarsi in uffici o all’ospedale deve partire con parecchio anticipo. Insomma, sembra che a Como, da un annetto a questa parte, amministri l’ufficio complicazione affari semplici”, commentano, con ironia amara, Cereghetti e Legnani.