Quantcast

Como, il sindaco rivede le deleghe degli assessori: ambiente a Galli, cultura a Super-Simo foto

Le principali decisioni di Landriscina dopo un anno dal suo insediamento. Il dettaglio delle competenze.

Una ridistribuzione delle deleghe e delle competenze dei vari assessori della sua giunta dopo un anno di lavoro. IL sindaco di Como Mario Landriscina ha firmato oggi il nuovo decreto che rivede e sistema alcune competenze degli assessorati comunali. Con il primo cittadino che cede la cultura a Super-Simo Rossotti e tiene per sè Grandi opere ed Università. Ma proprio l’assessore Rossotti – cui si deve l’avvio della sperimentazione del nuovo sistema della raccolta rifiuti per Como – perde la competenza del settore Ambiente a pochi giorni dall’avvio di questa rivoluzione. In molti rimangono perplessi di fronte a questa decisione, lei tronca sul nascere ogni polemica:”Il sindaco mi ha chiesto un rilancio della cultura dopo aver fatto la stessa cosa per l’ambiente. A disposizione e pronta con la mia solita grinta….“.

La competenza di ambiente (e rifiuti) ora diventa del collega Galli che ha anche Sport e giardini. Il resto, fatto qualche minimo aggiustamento, è lo stesso di un anno fa.

Qui sotto l’atto ufficiale del Comune diffuso poco fa.

file:///C:/Windows/system32/config/systemprofile/Desktop/Decreto%20n.%2029.pdf