Da oggi a Como WOW Music Festival: l’estate che ci piace foto

Inizia oggi WOW Music Festival, il boutique festival sulle sponde del lago di Como, giunto alla sua quarta edizione. In programma 6 concerti sul main stage al Tempio Voltiano, 2 live all’Ostello Bello che ospita i pre e i post concerti, 5 dj set nelle due location inoltre talk, incontri, installazioni artistiche (vedi sotto), e street food da oggi a domenica con ingresso gratuito.

La prima giornata inizia alle 18.30 e vedrà protagonista all’Ostello Bello di viale Giulio Cesare Generic Animal, ovvero il cantante Luca Galizia, classe 1995, voce di un progetto che vede coinvolti  Jacopo Lietti, Marco Giudici e Adele Nigro tre leggende dell’underground di casa nostra. Generic Animal ha debuttato con l’omonimo disco. A seguire Armadisco dj set dalle influenze Soul, Nudisco, Funky e Deep House.

WOW  ha “apparecchiato” per benino la scena di questa prima giornata. Al calar della sera, ore 22 circa, sul palco principale saliranno per primi i Viito, il duo di Giuseppe e Vito, coinquilini romani di adozioni, che hanno superato i 2 milioni di stream con i singoli Bella come RomaIndustria porno e Una festa.

La serata va avanti con i Selton,  band italo-brasiliana, che torna in tour dopo il successo dell’album Manifesto Tropicale, prodotto da Tommaso Colliva e segnalato tra i migliori 20 album del 2017 secondo la speciale classifica di fine anno di Rolling Stone. Il loro sound originale mescola pop e tropicalismo, l’italiano al portoghese e l’inglese, storie girovaghe e luoghi indecifrabili senza posti di frontiera. Già protagonisti di WOW nel 2016 i Selton troveranno sotto il palco una robusta funbase.

L’artista più atteso della serata  è sicuramente Galeffi, autore di uno degli esordi più chiacchierati degli ultimi anni con Scudetto. In meno di quattro mesi l’album raggiunge 4 milioni di ascolti tra YouTube e Spotify e racimola quasi cinquanta concerti molti dei quali sold out. Dentro a questo album troviamo canzoni sfacciate e pop, intrise elegantemente di vita quotidiana, di amori totali e rimandi letterari.

Dopo l’ultima nota di Galeffi si apre la notte al “tempio” con ESCO Som sistema un dj set del progetto comasco Marker.

Il festival prosegue sabato 30 si apre con i Diamine, ultima misteriosa creatura di Maciste Dischi. Dopo di loro è la volta dei Coma_Cose, duo milanese, con i loro singoli Post Concerto, Anima Lattina e l’ultimo Nudo Integrale. Chiude il festival sul main stage Ghemon.

Attigua alla zona concerto c’è l’ampio parco street food che proporrà specialità deliziose con lo STREEAT – European Food Truck Festival.Per ragioni di sicurezza, in occasione del Wow Music Fetival nell’area dei giardini a lago sarà vietato a chiunque introdurre contenitori di vetro o metallo.

Le disposizioni per la sosta prevedono che venerdì 29 giugno dalle ore 17 alle ore 2 del 30 giugno, sabato 30 giugno dalle ore 17 alle ore 02 del 1 luglio e domenica 1 luglio dalle ore 17 alle ore 23 del 02 luglio 2018, è vietata la sosta con rimozione forzata di tutte le categorie di veicoli lungo viale Vittorio Veneto per l’allestimento, lo svolgimento e lo somontaggio del Wow festival.
 

WOW FESTIVAL

29 GIUGNO – 01 LUGLIO

Tempio Voltiano – Como

INGRESSO GRATUITO

29 GIUGNO

OSTELLO BELLO COMO

18.30/ 19.30: Generic Animal live (Powered by Spotify) c/o Giardino Segreto

19.30 / 21.30: Armadisco dj set c/o Cortile

MAIN STAGE

Viito

Selton

Galeffi

ESCO Som sistema dj set

30 GIUGNO

OSTELLO BELLO COMO

18.30/ 19.30: Verano live c/o Cortile
19.30 / 21.00: ESCO som sistema dj set

MAIN STAGE

Diamine

Coma _Cose

Ghemon

Linoleum dj set

01 LUGLIO

OSTELLO BELLO COMO

17.00/ 19.00: “closing party” wow & friends dj set

21.00 / 22.30: Karaoke Indie a cura di Tutti Giù Parterre

Facebook

Instagram

wow festival, al Tempio Voltiano di Como suggestioni di luce e suono

Evocare – attraverso l’uso di luce e suono – il fenomeno della corrente elettrica, scoperta da Alessandro Volta; mostrare alcuni oggetti e modelli del grande scienziato andati perduti. È questo l’intento dell’installazione che vede protagonista l’Istituto Europeo di Design alla quarta edizione di wow music festival (29 giugno – 1 luglio) con le sedi di Milano (Corsi triennali di Video e Sound Design) e Como – Accademia Aldo Galli (corso in Furniture Design).

Il primo contributo, dal titolo V~ luci e suoni elettrici, vede impegnati i docenti IED Milano Paolo Solcia e Mattia Trabucchi, gli alumni Solian Clerici e Davis Gigliotti, in una installazione dallo stile minimal, a flusso ciclico e con luce monocromatica, in cui i suoni sono astratti e ottenuti attraverso sintetizzatori analogici che funzionano mediante il controllo della corrente elettrica. Attraverso 12 casse e 12 fari, suono e luce si muovono nello spazio. Proprio grazie all’invenzione dell’elettroforo perpetuo di Volta è stato possibile creare scariche elettriche senza strofinamento continuo. Gli elettroni, che “sfregano” l’uno contro l’altro, producono brevi scintille e suono. A volte i suoni evocano il graduale caricamento di un accumulatore, seguito poi da una repentina scarica elettrica, che dà vita a un lampo luminoso.

    Unseen Volta invece, a cura di IED Como – Accademia Aldo Galli, si muove tra realtà e virtualità in un ambiente che riflette sull’innovazione ed il passato con alcuni oggetti e modelli nati dalla ricerca di Alessandro Volta andati perduti negli anni e durante l’incendio del 1899 che colpì il luogo in cui oggi sorge il tempio voltiano. Utilizzando la realtà aumentata e dei simboli integrati nella decorazione del pavimento del tempio, i visitatori potranno visualizzare gli “spettri” tridimensionali di questi oggetti che appariranno virtualmente sugli schermi dei loro dispositivi mobili. I fantasmi digitali si faranno fotografare e potranno vivere e farsi conoscere grazie alle condivisioni dei visitatori. Il progetto vede impegnato il docente Francesco Pusterla.

Le installazioni IED al Tempio Voltiano saranno visitabili durante wow music festival il 29  e 30 giugno dalle ore 10:00 alle 00:00 e il 1 luglio, dalle ore 10:00 alle 18:00. Ingresso gratuito.